doc Viaggio al centro del Darsch, vol. 3,141592653589793
_ scritto il 23.10.2014 alle ore 10:51 _ 2686 letture
img

Mi sono reso conto che è da un bel po' di tempo che non vi tedio con uno dei miei consueti blaterii sullo stato della mia vita attuale. E il motivo non è il calo di Vitamina B(log) di cui sono vittima da qualche tempo, ma piuttosto la scarsità di grossi cambiamenti in questo ambito. Anzi, a dirla tutta fatico ancora a credere che siamo quasi arrivati a novembre. Lo scorso Natale mi sembra appena passato e quando penso al post - che ha sconvolto il mondo intero (non è vero, in realtà si è preoccupata solo mia nonna...) - in cui confessavo di essere entrato in un periodo di stanca blogghistica (ebbene sì, continuo ancora a coniare termini nuovi) (come dite? State facendo una fatica pazzesca a leggere questo periodo? Anche questa è un'abitudine che non ho perso, a quanto pare), quando ci penso, dicevo, mi sembra effettivamente l'altro ieri, invece è passato un anno esatto (tu guarda le coincidenze...).

Dunque, a parte una incontrovertibile dimostrazione del fatto che il tempo è assolutamente relativo (e il mio viaggia a velocità ben superiore a quella della luce, beccati questa Einstein!), il presente post potrebbe benissimo concludersi qui, con io che scrivo un altro paio di minchiate giusto per allungare un po' il brodo (ho sempre odiato i post troppo brevi, non so perché... forse qualche trauma infantile) e voi che mi ignorate come sempre. E invece stavolta ho deciso di andare un po' più a fondo e spiegarvi brevemente, ma una volta per tutte, che cosa diavolo faccio per vivere. Perché in effetti non lo sa nessuno. E' uno dei misteri dell'universo. Se chiedete a mia moglie qual è la mia attività lavorativa, lei vi risponderà qualcosa tipo: "mah, cose di computer... lui programma... robe per il Ministero... e sta in stanza con tutte donne!". Il che è vero, soprattutto la cosa delle donne, ma visto che il mio lavoro - tutto sommato - mi piace, e di un paio di cose sono anche abbastanza orgoglioso, mi sembra giusto (e perché no, interessante) togliere qualche alone di mi(ni)stero.

Lavoro presso la Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali del Ministero dell'Ambiente, nello specifico nella Sezione X. Vi risparmio lo spiegone dettagliato su cosa siano le Valutazioni Ambientali (potete trovare su wikipedia una infarinatura generale), ma in breve: chiunque vuole presentare un progetto di qualsiasi tipo (e.g. un ponte, un elettrodotto, la modifica ad un porto o ad un'autostrada, una nuova prospezione di idrocarburi, e così via...) deve prima passare per un preciso iter amminstrativo che, attraverso varie procedure e analisi, serve a determinare l'impatto che quell'opera avrà sull'ambiente (sia quello naturale che quello antropizzato). Quindi il Proponente presenta una dettagliata serie di elaborati progettuali e documentazione tecnico-ambientale al Ministero che, tramite il lavoro amministrativo e della Commissione Tecnica per le Valutazioni Ambientali, valuterà gli impatti sull'ambiente. Alcune fasi dell'iter procedurale prevedono la partecipazione del pubblico: chiunque, dal comune cittadino all'associazione ambientalista, può presentare osservazioni alla documentazione presentata dal Proponente, con tempistiche diverse a seconda del tipo di valutazione in atto. Fino al 2007 la documentazione era quasi esclusivamente cartacea e la presentazione delle osservazioni prevedeva il cosiddetto "accesso agli atti": l'unico modo che aveva il pubblico per leggere i documenti presentati era fare richiesta alla direzione, recarsi fisicamente negli uffici del Ministero e consultarli. Dal 2007 (anno in cui, tra l'altro, ho iniziato a lavorare per questa direzione) il Proponente è tenuto ad inviare, oltre alla copia cartacea, anche quella digitale, e il Ministero ha quindi messo in piedi un sito web ufficiale in cui pubblicare tutte le istanze, le procedure e i documenti presentati dai vari soggetti.
Da 7 anni a questa parte ne abbiamo fatti parecchi di passi avanti e l'ultima incarnazione del sito web che gestisco è questa. Non entrerò nel dettaglio tecnico di quello che potete trovarci, ma facendoci un giro potete avere una vaga idea della mole di informazioni e documenti che sono presenti, e della loro complessità e profondità concettuale. Il sito è stato progettato da noi e sviluppato da una società esterna, mentre io mi occupo in prima persona del "dietro le quinte": tutto il back end amministrativo che riguarda i dati e i documenti per le Valutazioni Ambientali è gestito da un applicativo che ho sviluppato e ampliato nel corso degli anni, e che ci consente di poter elaborare e pubblicare velocemente l'enorme quantità di dati che ogni giorno ci arriva (parliamo di centinaia di migliaia di documenti e tavole grafiche, migliaia di progetti ciascuno con i suoi dati amministrativi e procedurali, e via discorrendo). L'applicativo inoltre gestisce molte altre funzioni e strumenti (che non vi elenco per non annoiarvi), alcuni dei quali si occupano di gestire dati amministrativi interni e aiutano a sfoltire e velocizzare il flusso di lavoro dei funzionari della nostra direzione. Per finire, negli anni passati ho sviluppato altri applicativi web "satelliti", che si occupano di altre tematiche: gestione di metadati cartografici (che tutt'oggi usiamo nella sezione Dati Ambientali del sito), dati per la direttiva carburanti e osservatori ambientali. In pratica ogni volta che qualcuno ha una qualche esigenza informatico-procedurale viene da me chiedendomi "Ue', si può fare un applicativo per questo?" e io generalmente rispondo "E certo, si può fare tutto" e son tutti felici e contenti. Sì, anche io, alla fin fine.
Oltre all'attività da sviluppatore, che prende la maggior parte del tempo, mi occupo anche di verificare che la documentazione in formato elettronico che arriva dai proponenti sia conforme alle nostre specifiche tecniche (che ci consentono tempi di pubblicazione molto rapidi).

Ecco, questo è in estrema (ma proprio estrema!) sintesi l'universo lavorativo del vostro fidato Darsch di quartiere. Aggiungeteci anche quell'altra cosetta e avrete un quadro completo. Ora potete finalmente guardare in faccia vostro figlio o vostra nonna e, con sguardo a metà tra il commosso e il fiero, dire loro: "Finalmente so cosa fa Darsch, posso dormire più tranquillo". Oppure potete continuare a pensare che faccia "robe informatiche per il Ministero", che va bene lo stesso.

Detto questo, passiamo alle altre novità degne di nota che mi vengono in mente al momento, in ordine sparso:

[salute]
- sto adottando un regime alimentare molto personale, che ho deciso di chiamare "Dieta Bifasica dell'Energizzazione Indotta", a base di pizza a pranzo e di gelato a fine pasto dopo cena (quello che mangiate in mezzo non è importante), e sta dando i suoi frutti (sono dimagrito 10 chili spalmati molto lentamente nell'arco di parecchi mesi). Come dite? Non è possibile? Concordo, eppure è così. Mah, forse sono semplicemente malato... °_°

[musica]
- ho suonato un paio di serate in giro per Roma, trovate alcuni video sul mio canale Youtube

[tecnologia]
- dopo aver sbattuto per l'ennesima volta il grugno contro la totale inutilità e inadeguatezza dello standard DLNA, ho comprato questo fantastico aggeggio della Western Digital che si collega alla TV e ti permette la riproduzione di qualsiasi file audio/video in giro per NAS, hard disk e computer nella rete, oltre che integrare un sacco di app che trasformano il televisore in smart TV (soddisfatto, ma la memoria tende a ingolfarsi un po' troppo facilmente per i miei gusti, e necessita di un riavvio ogni tanto; inoltre a volte si ostina a non rilevare le condivisioni Windows sulla rete)
- ho preso un iPhone 6 e mi ci trovo stra-benissimo (se volete ne parliamo in un post a parte, però dovete pagarmi in muffin o ciambelline alla Vernaccia)
- ora però voglio anche il nuovo Kindle Voyage... °_°
- sono un po' malato di tecnologia, aiutatemi...
- dopo anni di onorato servizio la mia storica installazione di Windows 7 ha ceduto ad una gragnuola di malware/spyware gentilmente offerti dall'ultima versione dei Daemon Tools (non scaricateli! boicottateli!) che mi hanno costretto a una serie di operazioni di emergenza che hanno definitivamente fatto collassare l'explorer, costringendomi ad un format totale

[svago]
- ho ripreso a giocare a World of Warcraft in occasione della imminente espansione (in uscita il 13 novembre), perché si sa: alla scimmia WoWesca non sfuggi nemmeno se vai ad abitare sulla Luna
- ho quasi finito di giocare ai titoli acquistati in seguito a quelli descritti negli ultimi Potpourri videoludici di quest'anno (non erano molti, in effetti), ma tanto la mia lista desideri su Steam è sempre lunga 4 chilometri (non se ne esce...)
- ho scoperto Magic Card Market e devo dire che è un servizio davvero ottimo, ci ho già comprato diverse carte (anche dall'estero) spendendo pochissimo
- ormai la mia XBox 360 prende polvere da mesi e mesi, sto valutando l'idea di riciclarla come stufetta per il bagno quando esco dalla doccia

[viaggi]
- a causa del brutto tempo le vacanze al mare di quest'anno hanno lasciato una traccia così sottile da essermi praticamente dimenticato di esserci andato (devo dire però che mi ha fatto molto piacere non crepare di caldo durante i mesi solitamente più afosi)
- sono stato a Venezia qualche giorno ed è semplicemente stupenda (trovate qualche foto nel mio profilo Instagram)

[casa]
- ho fatto le pulizie di Primavera più gigantesche di tutta la storia del nostro pianeta (sul serio, è un'altra casa!)
- finalmente anche da noi è arrivata la raccolta differenziata porta a porta, ma più che con l'AMA (che non è perfetta, ma devo dire si impegna molto per esserlo, tutto sommato) mi tocca combattere con i condomini che si applicano davvero poco...

[lavoro - reprise]
- sto prendendo il bonus Renzi (perché a quanto pare sono ufficialmente poverello) e devo dire che fa decisamente comodo, alla fin fine
- non so come cavolo faccia chi ha 1-2 figli a campare con uno stipendio medio-basso e un mutuo da pagare
- no, sul serio, proprio non lo so
- vi stupisce che in questo post non mi sono mai lamentato del fatto che dopo quasi 14 anni di lavoro precario ancora nulla brilla in fondo al mio tunnel? Be', probabilmente ormai sono talmente assuefatto che questa, per me, è la normalità... è una cosa che metti in conto se vivi e lavori in Italia, e dopo un po' non ci fai (quasi) più caso. Ma in ogni caso ci riaggiorniamo a fine anno, ché come sempre non si sa mai fino alla fine...

[blog]
- mi piacerebbe ripetere il contest di due anni fa (è stato divertentissimo), ma non ho un'occasione valida, quindi indico ufficialmente il "pre-contest contest": trovate qualcosa da festeggiare in modo che possa creare un nuovo contest!


P.S.: 238462643383279502884197169399375105820974944592307816406286208998628034825342117067...
Darsch
_ chiavi di lettura:blaterii, lavoro, informatica, ambiente, videogiochi, tecnologia, viaggi, salute, telefonia, iphone, internet, social network, musica, batteria

_ potrebbero interessarti


_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 24.10.2014 alle ore 16:43
Letto. Tutto. Bravo. :-)

Bis.
_ Commento di Ryo _ profilo homepage
_ scritto il 28.10.2014 alle ore 10:50
Che superpotere hai per stare nella Sezione X?
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 01.11.2014 alle ore 18:10
La super-pigrizia. E' un superpotere favoloso, ti riposi un sacco. °_°

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 53 ospiti
Ultimi utenti registrati: cri71, Renato1969, NinjiaKidd, Lucapietro, andinar
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.729.676
Post totali: 1297
Commenti totali: 6892
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0