doc [Campagna Star Wars 1998-1999] Sessione 16
_ scritto il 20.04.1999 alle ore 21:00 _ 1504 letture
REBELLION JOURNAL Vol. 2 by Darsch

“ 'B-E-N-V-E-N-U-T-I S-U S-U-L-L-U-S-T, p-i-a-n-e-t-a n-a-t-a-l-e d-e-i C-a-n-n-o-l-i W-o-o-k-i-e-e .'…bah, sarà, ma io devo ancora piscià!
“Scusa sekko che ce sta un cesso qua?”
“Scusi?”
“Ao, ma che sei sordo? Ma che siete ‘na tribu d'handicappati? T'ho chiesto se ce sta un cesso! Ci E Esse Esse O!”
“Ah, si… non avevo capito. E' in fondo a destra…”
“E te pareva…”
Fizban si avvicinò allo strano apparecchio:
“Buon giorno! Per espletare bisogni liquidi, inserire 1 credito. Per espletare bisogni solidi, inserire 2 crediti”
“Ma li mortacci vostri!!! Pure sulla merda ce guadagnate!! Evabbe', tie'…pijate ‘sto credito!!”
“Attendere prego, pulizia A-WC in corso…”
“Sbrigheteeeeeeee!!!!”
“Pulizia completata, potete entrare…”
Uno strano pannello si aprì sulla parete, rivelando un futuristico bagno…Fizban non aveva mai visto niente del genere in vita sua, ma non si soffermò molto…alzò la tazza e iniziò a urinare.
“ATTENZIONE! Dall'analisi computerizzata delle urine sono emerse le seguenti carenze: Zuccheri, Ferro, Potassio, Zinco. Consigliamo un integratore vitaminico…”
“Ma dimme te che me tocca sentì!!!!!”
Finiti i suoi bisogni, Fizban si lavò le mani e uscì…
“La ringraziamo per aver scelto la A-System-Automation e le auguriamo una buona giornata”
“Sciao!!!! Aaaaah…mo sto meglio!! Quasi quasi me faccio un giretto pe' la galassia…!! Me va de andà a trovà quer matto de Gandarf…!!”
Si mise alla ricerca di un mezzo per raggiungere la luna dove supponeva si trovasse Gandalf.

Nel frattempo, Chewgehnna, Darsch e Azatoth stavano atterrando sul pianeta dove, un tempo, sorgeva fiorente l'alleanza ribelle. C'era bisogno di un migliaio di uomini per pilotare la Corvetta sulla quale si trovavano, ma purtroppo la maggior parte degli addetti che fino a quel momento si trovavano a bordo, decisero di lasciare la nave per andare dalle proprie famiglie.
“Ragazzi, dobbiamo cercare di convincere più gente possibile…scendiamo sul pianeta e diamoci da fare” disse Darsch.
“Guarda che siamo scesi da un quarto d'ora, eh?” lo apostrofò Azatoth.
Scesero…dalla nave e si divisero: ognuno avrebbe cercato in ogni angolo del pianeta.
“Evvai, così vado un po' in giro e cerco qualche pistola da modificare!!” disse Azatoth.
Chiese informazioni riguardo negozi di armi nei paraggi…gli venne indicato un piccolo negozietto nascosto in un vicolo buio. Ovviamente Azatoth non sospettò nulla, e cadde come un fesso in un'imboscata organizzada ad hoc. Venne immobilizzato e derubato di tutti i suoi crediti (non aveva altro con se! Ricordate che la nave … PUFF!!  ). Colpito nell'orgoglio, iniziò l'inseguimento, e arrivò alle porte del negozio che gli avevano indicato. Entrò a testa alta e sbraitò: “Siete stati voi a rubarmi tutti i crediti?”
Il negoziante, un uomo alto e parecchio robusto, non si scompose: tirò fuori un fucile blaster e lo apostrofò: “E tu chi cazzo sei?”
“So' Azatoth, quello che avete derubato prima nel vicolo…ridatemi i miei soldi!!”
“Uhmmm…temo ci sia stato un errore, non ricordo di aver derubato nessun rodiano…mi sa che ti stai sbagliando. Ti consiglio di girare i tacchi e uscire, se non vuoi che ti faccia un buco in più…”
“Non ne sai niente, eh? Ora lo vedremo…”
Con uno scatto fulmineo, Azatoth raggirò l'energumeno e lo colpì alle spalle con tutta la forza che aveva. Il poveretto stramazzò al suolo: lo aveva ucciso!
“Oh Dio, scusi non volevo ucciderla…però m'hai fatto incazzà, ecco! Te la sei cercata…si!”
Lo perquisì, trovo un bel gruzzoletto di crediti e, visto che c'era, prese qualche arma qua e là. Stava per andarsene quando dalla porta spuntò un bambino. Aveva gli occhi sbarrati dal terrore e stava piangendo.
“E tu chi cavolo sei? Vai via, non è posto per te questo!!”
“PAPAAAAAAAAAA'!!!!!!!!!!!!! Cosa hai fatto al mio papà, cattivo!!”
“Oh merda…certo che so' sfigato oggi!!”
Per non saper ne' leggere ne' scrivere, Azatoth colpì anche il bambino, questa volta dosando meglio la forza, e lo fece svenire. Sistemò il suo corpo inerme vicino a quello del padre, e avvicinò le mani al collo del negoziante, per dare l'impressione che fosse stato lui ad ucciderlo. Dopo, con più calma, ci spiegherà come diavolo fa un bambino di 8 anni, alto poco più di un metro, a strangolare un uomo tutto muscoli di 2 metri!!! Vabbe' … comunque, come se niente fosse, Azaspock uscì dal locale e tornò alla nave.
Notò con grande gioia che i suoi compagni erano riusciti a racimolare un numero piuttosto elevato di volontari. Era più che sufficiente per far volare via l'astronave, e sentiva che il comandante si stava già mettendo d'accordo sulla destinazione.
In quel preciso momento Fizban, che nel frattempo aveva trovato un passaggio da uno scaricatore di porto che passava di lì, stava atterrando sulla luna. Iniziò le ricerche sulla desolata superficie, e, quasi senza accorgersene, entrò in una fittissima foresta. Sembrava un labirinto. Dopo appena 10 minuti aveva perso il senso dell'orientamento e non riusciva più a capire in che direzione stesse andando e soprattutto da dove fosse entrato. Era di nuovo solo, impaurito e i suoi compagni cominciavano a mancargli parecchio…
“Cristo!”
Darsch
_ chiavi di lettura:campagne gdr

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 23 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.359.639
Post totali: 1237
Commenti totali: 6864
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0