doc Alcol e pubblicità
_ scritto il 23.09.2008 alle ore 10:47 _ 2260 letture
Stamattina sono frastornato dal traffico (2 ore e un quarto per fare quasi 10 Km.), quindi vi lascio con un articolo apparso su MenteCritica che tratta un argomento a me molto caro. Quello degli alcolici e della pubblicità che, nonostante gli evidenti effetti dannosi e la palese pericolosità dello stato di ebbrezza causato dalla loro assunzione, ci viene propinata in continuazione. L'articolo prende l'argomento da una strada un po' trasversale, ma l'esempio è molto indicativo del concetto che vorrei porre alla vostra attenzione. Buona lettura.



Questo pezzo andrebbe accompagnato da un foglietto illustrativo. Si tratta di un farmaco senza obbligo di ricetta, ma meriterebbe comunque il suo bugiardino. Come quello dell'Amaro Medicinale Giuliani (file pdf 20 KB).
img
La cascara è una corteccia classificata come purgante/stimolante, un “delicato lassativo”. Il Boldo dovrebbe risolvere i problemi di gas intestinale ma “Le attività che la boldina e gli estratti di Boldo hanno mostrato di possedere in laboratorio non sono ancora state confermate da sufficienti studi clinici.” Con il Rabarbaro si preparano ottime torte. Con la Genziana un bel liquore fatto i casa. Il resto sono eccipienti ed aromatizzanti più o meno comuni: Aromi naturali, Glicerina, Caramello, Sodio bicarbonato, Esteri dell'acido p-idrossibenzoico (!), sale sodico, Alcool, Essenze, Saccarosio, Acqua.

Il bugiardino è spassoso.
"Che cosa è?
È uno stimolante della digestione e dell'appetito ed è un lassativo a base di Cascara in associazione.
Categoria ATC A06AB57."

Come riempire 4 pagine di fogli?
Dicendo che non è adatto ai bambini (per forza, è un amaro!), non è adatto alle donne incinte (è un amaro!!) e non è adatto a”i gruppi a rischio come i pazienti con disordini epatici (particolarmente per quelli affetti da etilismo cronico) o gli epilettici.” (certo è una amaro!!! Figurati se un alcolista non si finge stitico per avere un cicchetto…). Per gli adolescenti (dai dodici anni) va bene, basta diluire con acqua. (Ma non era un amaro?)

NDR: Ricordiamo che gli effetti dell'etanolo, comunemente denominato alcol, non sono mai benefici e molti clinici concordano con l'opinione che andrebbe evitata ogni assunzione di questa sostanza. In nessun caso l'alcol va somministrato a minori o assunto da donne incinte. L'alcol è una sostanza tossica. Leggere attentamente qui.

La lobby internazionale dell'alcol è più potente di quella del tabacco. Nonostante gli effetti nocivi per la salute paragonabili a quelli della nicotina e l'estrema pericolosità di una sostanza che, anche se assunta in piccole quantità, riduce i riflessi e annebbia la mente, è possibile pubblicizzarla in televisione e sulle etichette non è obbligatorio scrivere nessuna Precauzione d'Uso.

Darsch
_ chiavi di lettura:salute, pubblicità, medicina

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 41 ospiti
Ultimi utenti registrati: NinjiaKidd, Lucapietro, andinar, Damiano, Susi
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.575.051
Post totali: 1285
Commenti totali: 6884
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0