doc [Campagna "Tempest Feud"] Sessione 14
_ scritto il 27.10.2008 alle ore 11:07 _ 1622 letture
20/10/2008

Dalle memorie di Mythus Wynnopin

Ho sempre creduto che Mika fosse dalla nostra parte, e finalmente ne ho la conferma diretta. Devo dire che la simpatia per questo disgustoso hutt è andata lentamente crescendo dal giorno in cui Gift ci ha lasciato le penne. Anche lui vuole fuggire da questo posto, ma contemporaneamente continuare a indagare sulla tempest. E cosa più importante: crede alla nostra innocenza. Non mi fido ancora completamente del capitano Angela Krin, suo contatto e vecchia conoscenza, ma la terrò d'occhio, l'importante ora è andarcene.

Lo skiff che Mika ci ha messo a disposizione si trovava al livello 13, ma al suo interno celava una piccola sorpresa: una bambina evocii ci si era rifugiata, e non appena ci ha visto si è comprensibilmente spaventata e ha iniziato a piangere. Una volta calmata l'abbiamo accompagnata più in profondità attraverso cunicoli fetidi e bui, fino a farla ricongiungere con la sua famiglia. Il nonno ci ha ringraziato e ci ha spiegato che il suo gruppo vive nascosto perché non visto di buon occhio dalla "gente in superficie", specialmente dagli hutt, i quali li hanno relegati nei bassifondi dopo essersi stabiliti sul pianeta. Ci ha inoltre confidato che è fermamente convinto che siano gli hutt a produrre e spacciare la droga. In quel momento abbiamo ricevuto una chiamata dal droide di Vago che ci suggeriva di recarci presso un hangar per poter usufruire di una nave messa a disposizione appositamente per favorire la nostra fuga. La cosa mi puzzava un bel po', ma a questo punto dovevamo percorrere ogni strada possibile. Vista la situazione e dato che a noi non sarebbe costato nulla, abbiamo proposto a quella piccola comunità di partire con noi. Li avremo poi lasciati su qualche pianeta adatto alle loro esigenze. Il nonno della bambina sembrava molto contento della nostra proposta. Dopo averci guarito grazie ad un particolare potere che doveva derivare sicuramente dalla Forza, è caduto qualche secondo in una sorta di trance. Al risveglio ci ha detto di aver avuto una specie di visione che ci riguardava da vicino. Le parole pronunciate dal vecchio sono state queste:

"Vedo una tempesta di polvere rosa che spazzerà via tutti coloro che l'hanno generata. Vedo un Hutt folle, uno che ha perso la testa. Vedo pericolo e tradimento. Per sopravvivere, avrete bisogno di fidarvi dei vostri amici. Questo è tutto ciò che vedo"

Gli abbiamo chiesto di aspettare qualche minuto mentre noi andavamo ad informare Mika. Quest'ultimo ha storto un po' la bocca, ma non si sentiva in condizione di potersi opporre alle nostre scelte. Angela ci ha suggerito di dare loro appuntamento fuori dalla città, in un punto da concordare facilmente raggiungibile dalla nostra nave. Tornati indietro dagli evocii, però, non ne abbiamo più trovato traccia. La cosa era piuttosto strana, perché sembravano davvero contenti di andarsene finalmente da questo pianeta. A meno che il loro odio per gli hutt non superasse il desiderio di una vita migliore, deve essere successo qualcosa che li ha spinti a nascondersi.

Tornati indietro siamo saliti sullo skiff e ci siamo finalmente diretti verso l'hangar. Arrivati sul posto la situazione ha iniziato a precipitare. L'hangar era mezzo buio, la nave era pargheggiata sulla sinistra, con il portellone principale aperto, e il droide protocollare ci faceva cenno di salire in fretta gridando "svelti, non c'è tempo da perdere". "E' una trappola" - è la prima cosa che ho pensato, e infatti avevo ragione. Subito dopo essere entrato, Moose ci ha avvisato che eravamo circondati da wookie. In quel momento sono partiti due colpi davanti e dietro di noi, e Mika si è trovato imprigionato in altrettante reti di energia. I blaster hanno iniziato a cantare, e la prima ad essere colpita è stata Angela, che è caduta svenuta al primo colpo ricevuto. Nella confusione sono riuscito a spostarmi leggermente all'interno dell'hangar, a rianimare Keeheen che era rimasto stordito da un colpo e a mettere fuori combattimento un nemico. Purtroppo però ne continuavano ad arrivare da tutte le direzioni: oltre ai wookie e ai nikto erano presenti anche parecchi bomu, i quali sembravano avere una buona mira. Non c'era altra scelta se non quella di entrare tutti nella nave e tentare di scappare. Con grosse difficoltà siamo riusciti a raggiungerla, ma purtroppo un gruppo molto nutrito di nemici era risucito a trascinare via Mika, e per lui non c'è stato nulla da fare. Torneremo eventualmente a salvarlo in seguito ... d'altronde l'abbiamo già fatto una volta!

Raggiunta la nave, Qu Rahn si è subito messo ai comandi per cercare di farla partire. Ero di nuovo in fuga e mi rendevo perfettamente conto di aver appena scalfito la superficie della montagna di merda in cui ci eravamo cacciati.

==================================================

Quello che segue è tratto da diari e appunti degli altri partecipanti alla sessione gdr.


Dal diario di Moose

* DURI A MORIRE *

La bambina incontrata ci dice che si è persa e vorrebbe che la riaccompagnassimo a casa. Suo nonno, continua lei, potrebbe aiutarci a curare le nostre ferite. In realtà i nostri corpi hanno visto periodi decisamente peggiori penso, e nessuno di noi, fatica a parte, necessita di cure particolari.
Angela Krin intanto parlotta con Qu Rahn e le sento dire che gli Evocii di Nar Shadda sono oramai creature reiette, vittime della prepotenza Hutt. Mi basta questo per trovare similitudini con la resistenza e mi offro subito di accompagnare la bambina due livelli inferiori, da suo nonno. Anche Angela Krin la pensa come me e così gli altri del gruppo. Mika, da bravo e prepotente Hutt, ci snobba e decide di aspettarci allo skiff.
Dopo pochi minuti incontriamo così i superstifi Evocii. Di questo clan saranno rimaste si e no una trentina di queste creature. Il nonno della bambina è bel lieto di rivederla e per ringraziarci inizia a curare tutti (tranne me che sono in ottima forma) in un modo decisamente strano. Sembra dotato di strani poteri che gli permettano di curare poggiando semplicemente la sua mano sulla testa degli altri. Mi chiedo come faccia, che sia questa la 'Forza'? Ho forse le mie risposte non appena sento Qu Rahn sussurrare una domanda al vecchio: "ci sono altri che possono usare la forza?". Il vecchio sembra non capire di cosa stia parlando Qu Rahn, probabilmente usa la forza in modo primitivo senza sapere cosa sia.
Su nostre domande il vecchio ci dice che secondo lui la droga sia stata prodotta e messa in circolazione dagli Hutt stessi. Sarà la simpatia che provo per questa razza, sarà l'istinto, ma inizio a pensare anche io questa cosa.
Comunque sia ci impegnamo con gli Evocii per portarli via dal pianeta non appena ne avremmo la possibilità, prima infatti dobbiamo raggiungere la nave nell'hangar.
Prima di andare via il vecchio sembra avere una visione: "Vedo una tempesta di polvere rosa che spazzerà via tutti coloro che l'hanno generata. Vedo un Hutt folle, uno che ha perso la testa. Vedo pericolo e tradimento. Per sopravvivere, avrete bisogno di fidarvi dei vostri amici. Questo è tutto ciò che vedo".

Sulla strada Angela Krin viene contattata dal droide di Vago che le ha dà tutte le informazioni per fuggire dal pianeta. Sarà una trappola ci chiediamo tutti?
Non resta che tentare.
Prima però, insieme a Nagwarr, provo a raggiungere gli Evocii per dar loro appuntamento fuori città. Sembrano spariti. Tutti quanti. Mi pare di scorgerne uno in mezzo alla folla. Ma è per un solo attimo, poi lo perdo.
Decido così di tornare e insieme a Mika ci dirigiamo tutti all'hangar. E' buio e tutto sembra calmo. Il droide esce dalla nave e ci invita a salire velocemente. Quel che succede è quello che tutti ci aspettavamo.
Una trappola.
Nikto, Wookie e Bomu ci attaccano e cercano di stordirci o di imbrigliarci in reti blaster. Angela cade subito a terra, stordita. Il combattimento ci sta menttendo davvero a dura prova.
Riparato dietro il portello della nave lancio una torcia per illuminare l'hangar come posso e inizio a sparare e stordire diverse guardie. Purtroppo tante ne cadono e tante altre giungono sul posto.
E' chiaro che l'unica soluzione è squagliarcela, cosa non molto semplice considerando che molti di noi sono storditi o catturati. Quando tutto sembra mettersi storto vedo con la coda dell'occhio Qu Rahn brandire una fascio di luce blaster e liberare alcuni compagni dalle reti blaster. Strabuzzo gli occhi, è una spada laser!! Decido di uscire dalla copertura che la nave mi offre e di provare a far riprendere Mythus e Nagwarr.
Il piano riesce ed iniziamo tutti a raggiungere l'interno della nave. Chi con le proprie gambe e chi, come Keehen, con le gambe di Nagwarr...
Mika sembra in balia dei nemici che lo trascinano via lontano dalla nave. Non c'è modo per portarlo via con noi.
Qu Rahan prende così posto ai comandi, il motore si accende, io chiudo il portello e si decolla.
Sembra che il sistema offensivo della nave sia fuori uso, dice Qu Rahan, mentre mi avvicino per prestargli qualceh piccolo soccorso medico.




Dal diario di Qu Rahan

Ucciso finalmente l'ultimo Vrblther ci avviciniamo per vedere come sta la bambina. La piccola sta bene, ma ci chiede di accompagnarla a casa, un paio di livelli sotto quello in cui siamo. In cambio del favore ci promette di farci curare le ferita dal nonno che sembra abbia questi poteri. Facciamo un breve consulto. Siamo quasi tutti d'accordo compresa Angela Krinn. Mika invece non vuole venire e preferisce restare qui ad aspettare il nostro ritorno. Gli evocii e gli hutt infatti non vanno molto d'accordo per via di vecchi rancori dovuti all'occupazione da parte degli hutt del loro pianeta. Ci incamminiamo a piedi perché a quei livelli i trasporti non possono arrivare. È tutto un dedalo di vicoli e sporcizia. Dopo poco arriviamo in un edificio. Il tempo di abituarci all'oscurità che c'è dentro e ci vengono incontro un gruppetto di evocii. Tra questi c'è il nonno della bambina. Ci ringrazia per aver salvato la nipote e ci cura le ferite. Nel farlo percepisco che sta usando la forza. Quando però provo a chiedergli come la ha appresa e se ci sono altri come lui, mi risponde che è un talento che ha sempre avuto e che non sapeva si chiamasse così. Poi ci parla della condizione pietosa in cui vive la sua gente. Noi ci proponiamo per portarli via dal pianeta e loro sono ben contenti di accettare. Prima di congedarci il vecchio Sorgoth ha una visione e ci dice "Vedo una tempesta di polvere rosa che spazzerà via tutti coloro che l'hanno generata. Vedo un Hutt folle, uno che ha perso la testa. Vedo pericolo e tradimento. Per sopravvivere, avrete bisogno di fidarvi dei vostri amici. Questo è tutto ciò che vedo" lo lasciamo con la promessa di tornarli a prendere appena troviamo una nave per lasciare il pianeta. Gli evocci pensano che sono gli hutt a produrre e commerciare la tempest.Torniamo a piedi nell'edificio dove avevamo lasciato Mika e gli spieghiamo l'accordo raggiunto con gli evocii. A lui non importa di loro ma non si oppone al nostro piano. Intanto squilla il comlink di Angela. È Vago che le dice di sbrigarsi a lasciare il pianeta perché Zonnos è sulle nostre tracce e non impiegherà molto a trovarci. Le da anche il numero dell'hungar e dello spazioporto dove è attraccata la nave che ci ha messo a disposizione per partire. Ci preperiamo tutti e andiamo allo spazioporto. Arrivati all'hungar vediamo il droide di Vago fuori dalla nave che ci indica di salire alla svelta e sparisce nella nave. Non facciamo in tempo ad avvicinarci che dall'oscurità iniziano a spararci. Alcuni di noi intravedono woki e nikto che sparano. Inizia lo scontro. È chiaro che si tratta di una imboscata. Ci disponiamo per lo scontro e rispondiamo al fuoco. Le forze però non sono uguali e rischiamo di essere sopraffatti. Il nostro wooki ed io stesso veniamo bloccati con delle reti laser. Capisco che non ho più tempo per nascondermi. Decido di uscire allo scoperto e tiro fuori la spada laser. Taglio la rete e ci libero. Con la spada cerco di contrastare gli attacchi. Lo scontro comunque è duro e si fa pesante. Cominciamo a riportare ferite. Alcuni di noi sono storditi compresa Angela che cade per prima. Mika è stordito ed intrappolato sotto la rete energetica. Gli wooki iniziano a spingerlo via. Moose riesce a guadagnare la passerella di accesso alla nave e da lì fa fuoco sui nikto stordendoli a ripetizione.Come se non bastasse ci sono anche dei bomu a dare manforte. Mythus cerca di far riprendere quelli di noi storditi. Pian piano riusciamo tutti a guadagnare la nave. Angela viene portata a spalla. Mika però è irraggiungibile e nostro malgrado siamo costretti a lasciarlo nelle mani dei nemici. Riesco ad arrivare ai comandi della nave. Controllo e scopro che funziona tutto tranne gli armamenti. Bene ci sarà ancora da soffrire…

Darsch
_ chiavi di lettura:campagne gdr

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 60 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.364.224
Post totali: 1237
Commenti totali: 6864
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0