doc Halo 3
_ scritto il 27.09.2007 alle ore 11:22 _ 2125 letture
L'impressione che mi ha fatto, da una prima sessione di gioco ieri sera, e' stata molto positiva. L'atmosfera che si respira e' carica di particolari e molto dettagliata (non parlo solo di grafica, ma anche dei suoni, della musica e in generale della sensazione di immersione). E' vero, la grafica non e' il massimo che si poteva avere, ma non e' neanche da buttare via come molti dicono: provate ad esempio ad osservare le texture dei terreni, o provato ad alzare lo sguardo immersi nella foresta, o ancora a fermarvi a osservare lo scorcio di un laghetto con accanto alberi e rocce. Niente male davvero, anche a livello di animazioni o effetti di illuminazione. In generale quoto totalmente chi dice che bisogna vederlo in movimento per rendersi davvero conto della qualità grafica generale.

Quello pero' che colpisce di piu' e' il gameplay... soprattutto se giocate la campagna in modalità cooperativa. Io e altri due amici abbiamo iniziato a livello Legendary (perche' siamo masochisti) e vi assicuro che non ho mai visto una roba del genere! Gruppi di nemici che si organizzano, ti accerchiano, si nascondono per riprendere fiato quando stanno per vedersela brutta, fuggono dalle granate, si riparano dentro (o dietro) agli scudi, salgono sui punti piu' alti per usare i fucili da cecchino, se rimangono soli in seguito allo sterminimo dei membri del gruppo scappano e cercano supporto, o attendono che arrivino altri compagni. Sei sempre e costantemente all'erta, perche' quando meno te lo aspetti, dopo aver decimato un gruppo di nemici, quando tutto sembra tranquillo, ecco spuntarne due da dietro alle spalle, che magari hanno impiegato 10 minuti per aggirarti, ma che alla fine con 2 colpi ti mandano al creatore. Condite il tutto con una vasta serie di armi, ognuna con i propri pregi e difetti, con la possibilita' di impugnare due armi contemporaneamente, con una serie di oggetti di utilita' da usare nei momenti di crisi (scudi, globi deflettori, ecc...), un eccellente sistema di controllo del personaggio e una trama che sembra gia' essere molto solida, e avrete una vaga idea della modalità campagna giocata in cooperativa. Puro divertimento, che richiede impegno alle difficoltà piu' elevato, ma che vi assicuro non vi deludera'. Per dire: siamo morti un sacco di volte, e ogni volta i nemici si comportavano in maniera differente. In Legendary e' difficilissimo prevedere le loro mosse... quando becchi il maledetto che ti sta aggirando, ti nascondi, gli punti il fucile da cecchino addosso, quando stai per premere il grilletto, ecco che spunta il suo compagno da dietro il masso alla tua sinistra... prima di morire fai appena in tempo a capire che quello che puntavi era solo un'esca (ecco perche' stava li' a fare la bella statuina senza spararti).
Il sistema a checkpoint funziona bene e non risulta per niente frustrante, neanche a livello di difficolta' massimo. Quando si muore bisogna aspettare che i propri compagni escano dal combattimento o si allontanino da un'area con i nemici prima di essere resuscitati, da quello che ho capito. Se tutto il gruppo co-op muore, si riparte dall'ultimo checkpoint... ma questi sono molto vicini, quindi il divertimento non viene assolutamente compromesso (in alcune aree di GoW, per esempio, i checkpoint erano belli distanti, e ogni tanto era frustrante dover ripartire da capo).

Per quanto riguarda il multiplayer, ci ho giocato poco per giudicare bene il tutto, ma sembra eccezionale! Finalmente un gioco in cui il Multiplayer ha il sapore di VERO e SANO frag, come i vecchi tempi, con elementi moderni che pero' sono di CONTORNO e non prendono troppo il sopravvento (impressione che ho personalmente avuto invece in GoW, il cui Multiplayer non mi ha mai entusiasmato enormemente). Le modalità sono moltissime, e tutte parecchio interessanti (ritroviamo le stesse di Halo 2 con qualche novita'). La chat vocale all'interno delle partite e' divertentissima, perche' in cuffia potete parlare con la vostra squadra, ma quando il vostro personaggio si avvicina ad un nemico e quello in quel momento sta parlando, voi sentite la sua voce direttamente dalle casse! Vi assicuro che e' divertentissimo ingaggiare un combattimento 1vs1 e sentire quello dall'altra parte che grida "E muoriii bastardoooo!!!"...
Il sistema di chat ha due modalita', a seconda dei giocatori presenti: se ci sono pochi giocatori in gioco (ieri eravamo in 8 per esempio) la chat vocale e' sempre attiva e basta parlare per comunicare con i vari giocatori (come siamo abituati in genere). Se invece il server e' affolatto, bisogna usare il PAD per parlare, come avviene con i walkie-talkie. Cmq il tutto e' scritto sul manuale...

Per il resto l'aria che si respira dai menu di Halo 3 e' gia' di per se molto dettagliata. Il gioco e' costruito interamente a stanze. Ogni modalita' puo' essere giocata in multiplayer. Basta scegliere la modalità e verrete inviati alla sala d'attesa dove avrete pieno controllo sulle opzioni e sulla gente da invitare. Oltre alle classiche modalità co-op e multiplayer (sia classificata, chiamata Matchmaking, sia personalizzata) ci sono inoltre le sale d'attesa per il cinema e per la fucina.

Il cinema e' straordinario!!! Praticamente OGNI partita che giocate in qualsiasi modalità, viene automaticamente registrata per intero sull'HD della 360, fino ad un massimo di 25 eventi (se ne avete gia' registrati 25, il gioco inizia a sovrascrivere dall'evento piu' vecchio). Queste registrazioni potete riprodurle e vederle in qualsiasi momento, salvarle permanentemente sull'Hard Disk (in questo caso non verrano sovrascritte) e condividerle nei server Bungie. Creando una stanza Cinema e invitando amici, potrete assistere tutti insieme alla riproduzione di una partita giocata precedentemente, e la vedrete da qualsaisi angolazione possibile! Potete scegliere uno qualsiasi dei personaggi e vedere il suo punto di vista, o "staccare" la telecamere e spostarvi liberamente in giro per la mappa a volo d'uccello! Ovviamente, in puro stile videoregistratore, potete scattare foto (salvate e condivise separatamente), mandare indietro, tagliare spezzoni e salvarli separatamente, ecc... Una vera chicca, soprattutto per affinare le vostre tecniche e per studiare il tipo di gioco dei vostri avversari.

La fucina invece non l'ho ancora provata, ma da quello che ho letto vi permette di personalizzare una qualsiasi mappa, aggiungendo/togliendo veicoli, oggetti, modificando le regole, forse pure il terreno e gli elementi di contorno e poi giocarla. Potete ovviamente farlo anche insieme a degli amici, e ognuno potra' alternare la modalità di modifica a quella di gioco... credo che escano fuori cose molto divertenti Ovviamente anche le mappe personalizzate possono essere salvate e condivise.

Sicuramente questa e' una visione ancora acerba del gioco, visto che in pratica ci ho giocato solo una serata, pero' l'impressione che ho avuto e' di un titolo "grosso", che ti avvolge a 360 gradi in ogni aspetto, e progettato veramente con cura (ci sono un sacco di sotto-menu, di personalizzazioni possibili del personaggio in multiplayer, di statistiche, e cose "di contorno" che non fanno che arricchire ulteriormente l'esperienza di gioco). La grafica non e' tutto ragazzi, e se alla Bungie hanno sacrificato un po' di questo aspetto per curare maggiormente tutto il resto, beh tanto di cappello, perche' e' venuto fuori davvero un bel prodotto.

Au revoir! ^_^
Darsch
_ chiavi di lettura:videogiochi, console, fps, xbox 360, recensioni

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 19 ospiti
Ultimi utenti registrati: Lucapietro, andinar, Damiano, Susi, Aftaelle
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.453.930
Post totali: 1273
Commenti totali: 6868
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0