doc [Magic] Mazzo Rock Elves
_ scritto il 01.10.2009 alle ore 22:54 _ 6660 letture
*** Aggiornato il 28 novembre 2009 ***

Nuovo appuntamento con Magic, stavolta vi propongo un altro mazzo elfi (tipo Esteso) proposto questa volta da Rigel, frequentatore del blog che approfitto per ringraziare. Visti i precedenti spero che anche questo post raccolga numerosi (e costruttivi) commenti da parte vostra.

Vi lascio alla lista delle carte e al primo commento dell'autore che ci illustrerà le meccaniche del mazzo.

4x img Guardiana dell'Essenza (Essence Warden)
2x imgimg Mago della Gilda Golgari (Golgari Guildmage)
4x imgimg Elfa Visionaria (Elvish Visionary)
4x imgimg Perfetta Autoritaria (Imperious Perfect)
4x imgimgimg Arcidruido Elfico (Elvish Archdruid)

4x img Costrizione (Duress)
4x imgimg Lama del Fato (Doom Blade)
2x img Caldaia della Peste (Plague Boiler)
4x imgimgimg Impulso del Maelstrom (Maelstrom Pulse)
4x imgimgimg Putrificare (Putrefy)
2x imgimgimg Castigo (Castigo/Delitto) (Punishment (Crime/Punishment))

2x Oran-Rief, il Boscovasto (Oran-Rief, the Vastwood)
2x Villaggio Arboricolo (Treetop Village)
4x Palazzo di Foglia Dorata (Gilt-Leaf Palace)
4x Distese di Llanowar (Llanowar Wastes)
2x Acquitrino Crepuscolare (Twilight Mire)
4x Grotta Mutevole (Mutavault)
3x Foresta (Forest)
1x Palude (Swamp)



[come funziona la sezione dedicata a Magic?]
Darsch
_ chiavi di lettura:magic the gathering, carte

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Rigel _ profilo
_ scritto il 01.10.2009 alle ore 22:55
Noterete che ho una grande predilezione per l'ammazza ammazza. Lo ammetto, è la mia strategia preferita subito dopo i counter (che goduria, sto montando anche il blu/nero maghi, sempre Esteso. Amo poter dire di no). In questi colori, il nero e il verde (e anche il bianco, ma non è il mio caso), storicamente c'è il glorioso filone del Rock che tende a far esplodere tutto l'espodibile e a stabilire una buona presenza in campo (esempi di tipiche creature e magie da Rock: Loxodon Hierarch, Ohran Viper, Vindicate, Pernicious Deed). Qua la cosa non è granché diversa, ma le creature sono prettamente Elfi perché non volevo rovinare troppo il mazzo a Trish, la mia ragazza, che è stata colei che l'ha creato (era totalmente un'altra roba, sia chiaro). Forse ci perde così facendo, ma non importa. Comunque, stringendo, la strategia è semplice: pulire il più possibile il campo, se serve anche prendendo qualche attacco, e poi ammassare pian piano un nucleo focale di Elfi abbastanza grossi (ci sono dieci lord, dove con "lord" intendo "creatura che dà +1/+1 a tutti gli Elfi", e due Door of Destinies che sono la versione migliorata di Coat of Arms, visto che costano uno in meno e pompano solo le tue creature e non tutte quelle in campo). Carte che tengo sempre presenti per eventuali modifiche: Loxodon Warhammer, Chord of Calling (che appena mi procuro metto dentro al posto degli Harmonize) e, forse, i Lys Alana Huntmaster.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 01.10.2009 alle ore 23:09
Uhm, ma sbaglio o sono 59 in totale? :PPP Te ne sei scordata una, dove la mettiamo? ;)
_ Commento di Rigel _ profilo
_ scritto il 02.10.2009 alle ore 11:37
Mboh. Mettici una Doom Blade in più. Adesso, onestamente, non c'ho testa di ricontare.
_ Commento di Rigel _ profilo
_ scritto il 10.11.2009 alle ore 20:04
Dunque, sono state apportate delle modifiche abbastanza sostanziali.

+2 Plague Boiler
+4 Duress
+2 Golgari Guildmage

-2 Door of Destiny
-4 Terror
-2 Elvish Champion

Più Rock e meno aggro. Memore di una lezione che mi fu impartita una volta da un amico piuttosto esperto ("vuoi fare un Rock? Devi avere rimozione di massa e possibilmente un motore per uccidere creature avversarie o recuperare le tue") ho rovesciato gli scatoloni e ho trovato qualcosa che potrebbe andare bene allo scopo. I Plague Boiler sono gli eredi delle Pernicious Deed che furono, anche se è evidente che sono nettamente inferiori ma il formato questo dà e da questo bisogna prendere. I Guildmage sono un piccolo ma ripetibile modo di recuperare creature (capirai, sacrificare una pedina per riprendere in mano un lord non mi pesa, anche se mi costa cinque mana) e occasionalmente pompano il team, oltre ad essere Elfi che non guasta mai data la base tribale del mazzo.
Le Duress rientrano anche loro nella filosofia "Rock più che si può", visto che danno un'angolo diverso d'attacco verso quelle carte a cui magari non si riesce a rispondere in altro modo. Per esempio un planeswalker o un qualche non permanente particolarmente ostico.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 11.11.2009 alle ore 22:06
Uhm ... non appena torna online magiccards.info lo aggiorno ... sperando che non sia un problema serio, sennò mi tocca rimodificare tutti i post! O.o
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 13.11.2009 alle ore 16:04
Aggiornato. ;)
_ Commento di Bard81 _ profilo
_ scritto il 27.11.2009 alle ore 15:38
questo mi piace! davvero carino come deck.
_ Commento di Rigel _ profilo
_ scritto il 28.11.2009 alle ore 00:32
Sempre più Rock. Saltati gli Harmonize per due Crime/Punishment (ovviamente solo la metà nero-verde) e due Mosswort Bridge per due Treetop Village. E i restanti due vorrei che diventassero Oran-Rief, the Vastwood appena riesco a metterci sopra le mani.
Domani, se riesco, testo un po' e vi so dire se così gira meglio.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 28.11.2009 alle ore 00:48
Aggiornato!

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 45 ospiti
Utenti più attivi del mese: Althea (3)
Ultimi utenti registrati: NinjiaKidd, Lucapietro, andinar, Damiano, Susi
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.540.786
Post totali: 1281
Commenti totali: 6883
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0