doc Intercettazioni e demagogia
_ scritto il 14.12.2009 alle ore 14:59 _ 1901 letture
img

Qualcuno dovrebbe spiegare ad Alfano e Maroni che gli eccellenti risultati conseguiti nella lotta alla mafia da questo governo - coronati di recente con l'arresto dei due boss Nicchi e Fidanzati, e di cui si vanno vantando a destra e a manca (giustamente, per carità) - sono stati possibili anche grazie alla vigente disciplina che regola le intercettazioni telefoniche. Disciplina che è seriamente minacciata da un decreto che probabilmente si trasformerà in legge, come sappiamo bene, ma che viene bersagliata anche in maniera un po' più subdola.

Nella Finanziara 2010, infatti, il governo ha inserito una modifica delle tabelle di bilancio del Ministero della Giustizia che a quanto pare limiterebbero, con un tetto massimo non ancora quantificato, le spese per le intercettazioni telefoniche. In parole povere: il pm, prima di dare inizio ad un'indagine che presume possa avvalersi dello strumento delle intercettazioni, dovrà prima di tutto chiedersi se dispone di un budget sufficiente (che è assurdo anche solo da pensare, secondo me, e infatti attualmente non ci sono limiti). Il che vuol dire, in pratica, rinunciare automaticamente a tutte quelle indagini per cui si prevede una spesa sostanziosa, o a interrompere quelle in corso che stanno durando più tempo del previsto (magari proprio perché vanno nella direzione giusta).

E andiamo avanti...
Darsch
_ chiavi di lettura:legge, intercettazioni, governo, giustizia

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 35 ospiti
Ultimi utenti registrati: Renato1969, NinjiaKidd, Lucapietro, andinar, Damiano
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.626.236
Post totali: 1285
Commenti totali: 6886
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0