doc Sull'aggressione a Berlusconi...
_ scritto il 15.12.2009 alle ore 17:38 _ 2721 letture
Sono sinceramente dispiaciuto per quello che è successo l'altro ieri al nostro Presidente del Consiglio. Vedere il suo viso spaurito, ferito e tumefatto mi ha davvero colpito, e non posso che condannare questo gesto di ingiustificabile violenza, come qualsiasi persona con un briciolo di umanità dovrebbe fare. La violenza non andrebbe usata mai. Io, come sempre, uso un approccio grandangolare, e cerco di vedere la situazione da un punto di vista distaccato. Quello che vedo è un caso isolato, un atto individuale: uno squilibrato mosso da chissà cosa, è andato fuori di testa e ha fatto qualcosa di deplorevole e molto stupido. Non c'è nessuna "spirale di violenza" collegabile a questo gesto, nessun "clima d'odio" da additare per dare una spiegazione all'accaduto. E' il gesto di una persona che non sta bene, una di quelle che un qualsiasi personaggio pubblico di una certa popolarità mette sicuramente in conto quando deve affrontare il pubblico. Io non mi affretterei troppo a cercare per forza un colpevole, perché in casi come questo non c'è colpa, c'è semplicemente la reazione esagerata di una persona rispetto a un'altra. In questi due giorni ho letto cose che mi hanno semplicemente fatto ribrezzo, relativamente a una ondata di violenza fomentata da opposizione, sinistra, facebook, no-b-day, trasmissioni televisive e chi più ne ha più ne metta. Io sinceramente, prima di additare chi si oppone all'operato di un governo, che starebbe mettendo in atto una sorta di complotto orchestrato ad hoc (bah... manco fossero le scie chimiche...), ci penserei 2 volte. Chi è che insulta quotidianamente organi istituzionali quali la Magistratura, la Corte Costituzionale o il Presidente della Repubblica con parole durissime che mai avevo sentito prima d'ora dalla bocca di un Primo Ministro? Chi è che parlava di fucili e 300 mila uomini armati pronti a combattere per la secessione? Chi è che ha adottato una politica palesemente xenofoba e razzista in questo anno e mezzo di governo? Chi ha gridato "dovete morire" ai giudici della corte europea dei diritti dell'uomo quando si sono pronunciati sui crocifissi? Chi ha fatto cacciare Boffo con un attacco mediatico durissimo e fondato sulle menzogne, tant'è che ha recentemente chiesto scusa? E badate che potrei continuare ancora per parecchio. Ora fermatevi un attimo e rifatevi la stessa domanda: chi è che fomenterebbe questa "ondata di odio" che, lo ripeto, fortunatamente è per il momento pura fantasia? Un governo è lì anche per farsi criticare e di certo qualche errore lo commette, come anche l'opposizione è lì per criticare e per farlo attacca in punti specifici. E' questo quello che intendevano, secondo me, la Bindi e Di Pietro con le loro iniziali dichiarazioni. Certo, magari il secondo l'ha detto in modo un po' più "rozzo" diciamo (che non è piaciuto gran che neanche a me), ma il succo era questo, e almeno per quanto mi riguarda, era piuttosto chiaro: condanniamo il gesto, ma Berlusconi e il suo governo sono i primi ad usare violenza. Non è un modo per dire "gli sta bene", perché non ha senso che quei due personaggi dicano una cosa del genere, pensateci bene. Non ha senso per nessuno che possa definirsi sano di mente, perché non gli sta bene assolutamente, non c'è alcun dubbio. Ma bisogna scindere per bene le due cose: il gesto in sé, e il fatto che Berlusconi stia attuando delle politiche che stanno sfasciando l'Italia, la qual cosa non è minimamente cambiata in seguito all'aggressione. Non è che dopo aver preso un duomo in faccia gli si devono giustificare tutte le scemenze che sta facendo. La mia solidarietà come uomo e come persona colpita da un gravissimo attentato alla sua persona ce l'ha tutta, ma come politico il mio giudizio non cambia di una virgola.

Detto questo vorrei puntare il mio piccolo riflettore verso un particolare che i media si guardano bene dal sottolineare e approfondire: ma com'è possibile che uno squilibrato si sia potuto anche solo avvicinare in quel modo, brandendo la statuina come abbiamo visto nei video, senza che la sicurezza se ne accorgesse? Io reputo questa mancanza molto grave, sinceramente, anche perché Berlusconi, che inizialmente si era chiuso nella macchina, è uscito, è salito sul predelinno e si è fatto vedere. Tralasciando il gesto, che è in perfetto stile del Cavaliere, ma io la reputo una cosa estremamente contraria a qualsiasi principio di sicurezza di una scorta. Avrebbero dovuto immediatamente allontanarlo, e senz'altro dovevano impedirgli di ri-uscire fuori. E se si fosse trattato di un diversivo per spianare la strada a qualcosa di ben più pericoloso? Qualcuno ci ha pensato?

Chiudo con un commento su Facebook e i vari gruppi pro-Tartaglia che sono apparsi: di gente idiota ce n'è tanta in giro, considerate che su questi social network è facile perdere di vista la responsabilità civile e umana di fronte a un gesto tanto semplice e immediato com'è quello di cliccare su "diventa fan". Fermo restando che la reputo comunque una scelta consapevole, e quindi sicuramente da condannare, io ci andrei un pochino più leggero, perché la maggior parte di queste persone lo fanno esclusivamente per goliardia, e nella realtà non si sognerebbero mai di avere comportamenti violenti.
Darsch
_ chiavi di lettura:violenza, governo, sicurezza, solidarietà, odio

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Threepwood _ profilo homepage
_ scritto il 15.12.2009 alle ore 20:20
Comincio col dire una cosa: tutto mi sarei aspettato, tranne che Darsch scrivesse qualcosa del tipo "Finalmente, era ora!" o "Perchè la prossima volta non gliene lanciano uno in scala 1:1?" Simone è semplicemente la persona più umana che conosca!

Devo anche ammettere che gli è andata male a Berlusconi, se lo stile del monumento fosse stato Romanico invece che Gotico, forse si sarebbe risparmiato una manciata di denti e qualche intervento di chirurgia plastica.

Ora lascio perdere le cagate e comincio con lo scrivere la mia risposta vera e propria: era palese che succedesse qualcosa di simile, e se me l'avessero chiesto una settimana fa, avrei affermato che un evento del genere sarebbe potuto capitare da un momento all'altro, e così è stato.

Per quanto ci tenga a precisare che soffro meno per quanto è successo, piuttosto che per lo stupro quotidiano ai danni di ragazzini sempre più piccoli, trovo che quest'ultima trovata non avrà di certo lo scopo di spodestare il premier dal suo trono, tutt'altro (e se gli avessero sparato in fronte sarebbe stato anche peggio)! Ciò non farà altro che mostrare Berlusconi alla gente sui vari TG nazionali per quello che non è, ovvero un semi martire che nella sua lotta contro la malavita si è pure beccato, oltre che le accuse da parte di molti (definibili dai più ignoranti come COMUNISTI DI MERDA), anche un oggetto contundente (Duomo di Milano in Miniatura, 1d12 +8 ai danni (perforante)) in faccia.

Come Terzani ha detto, e come avrà detto qualcuno prima di lui, Violenza produce Violenza, e se nella mente di Massimo Tartaglia, ogni azione non potenzialmente etica compiuta da Berlusconi, è stata giudicata come VIOLENZA, allora vuol dire che uno dei volti d'Italia ormai tra i più noti non è migliore del premier.

Ora vorrei concludere chiedendo un paio di cose:

1- Secondo voi davvero Massimo Tartaglia è ricoverato in un centro per psicolabili? Non sarà solo l'ennesima trovata per non rendere più grave di com'è questo attentato?
A mio parere, Massimo Tartaglia è semplicemente un folle, che non aveva nulla da perdere, e che pensava di far qualcosa di sensato.

2- Non avete considerato la seppur minima probabilità che quanto successo sia stato organizzato da Berlusconi in persona?
Certo, non è da tutti decidere ti prendersi un oggetto in faccia, ma questo spiegherebbe come un aggressore poteva trovarsi così vicino a lui, spiega il motivo per cui Berlusconi sia stato innalzato tra la folla, per mostrare ad essa cosa era successo di fronte agli occhi di tutti (all'inizio ho pensato che volesse prendersene un altro in faccia, devo essere onesto), e soprattutto mostrerà Berlusconi all'89% del'Italia come la vittima della situazione.

Ultima cosa poi finisco: nei vari TG si sono fatti una gran figura di merda nominando il gruppo facebook sostenitore di Tartaglia che contava circa 35k partecipanti e successivamente quello di Berlusconi che ne contava 400k (che si è rivelato essere un gruppo sostenitore delle bellezze italiane degli anni 80-90, quali pubblicità e mode del momento, semplicemente modificato di titolo).
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 15.12.2009 alle ore 20:41
Quoto quanto detto dai buon Simoni.

"Non avete considerato la seppur minima probabilità che quanto successo sia stato organizzato da Berlusconi in persona? "

Io lo scrissi "scherzosamente" circa 2 minuti dopo l'accaduto, ma pare che una precisa ricostruzione dell'accaduto sia stata fatta dai servizi segreti americani:

http://1.bp.blogspot.com/_jgIhounDVqU/Sya0iRVHx7I/AAAAAAAAN3E/OhCAig7gAgw/s1600/laverastoria.jpg

Cazzate a parte (m'ero sentito tirato in causa!), se questa non è una cosa organizzata, è veramente una gran botta di culo, politicamente parlando. Fisicamente è stata una botta e basta, ma c'era chi si rompeva le gambe per saltare il servizio di leva. Tra un po' probabilmente scriverò un post sul cosi detto "clima d'odio" che è già stato introdotto da Darsch.
_ Commento di jasmines _ profilo
_ scritto il 16.12.2009 alle ore 11:51
Aspettiamoci un lavaggio del cervello allo psicolabile, con successiva diretta interplanetaria di Silvio biancovestito che lo perdona e lo assolve...
Lui non punta alle prossime elezioni politiche, lui vuole il vaticano!

Spettacolarizziamo un altro po' e vedrete che i prossimi souvenir del duomo li faranno macchiati di rosso...

Mi sembra di rivivere il periodo in cui si iniziarono a tirare i sassi dal cavalcavia... All'improvviso tutti si sono messi a tirare i sassi... Una volta mi fermarono, stavo prendendo dei sassi per il giardino di casa... "ao' ndo vai co sti sassi, che ce devi fa'..."
_ Commento di ariannuccia _ profilo
_ scritto il 16.12.2009 alle ore 21:33
a volte non capisco, non capisco se tutto questo succede o no... ovvero non so se interpretare questi eventi come qualcosa di un inizio di una catastrofe (vedi quello che succede in V per Vendetta) oppure se è solo una cosa enormizzata, ma che nel giro di qualche anno passa... mi riferisco al problema B etc etc



mmmh illuminatemi d'immenso :(
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 17.12.2009 alle ore 00:30
B passerà perché ha una certa età. La mentalità di chi lo votava no. E poi c'è anche il piccolo inconveniente (sicuramente italiano, non so se anche estero) delle nuove generazioni, che personalmente prevedo essere di una piattezza incredibile. Ciò favorirà i peones.
_ Commento di Threepwood _ profilo homepage
_ scritto il 17.12.2009 alle ore 00:43
Non è un paese per vecchi.

Una sola frase, che dedico ad Albyok, per sostenere la sua tesi. Del resto è proprio il tema del film (e probabilmente anche del libro) quello che vede diverse generazioni a confronto e modi di pensare assolutamente diversi.

"Quando ero piccolo non mi sarei mai immaginato di vedere in giro un ragazzo con i capelli verdi".

Probabilmente il filosofo di turno non si sarebbe mai immaginato di denotare una tale piattezza nelle generazioni successive alla propria.

Spero solo di non aver frainteso quanto detto da Albyok!
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 17.12.2009 alle ore 16:00
Non so a voi, ma a me fa discretamente imbestialire questa chiusura mentale che sta dimostrando il PdL sulla questione (non che mi stupisca più di tanto, sia chiaro). Continuano a negare l'evidenza di anni di dichiarazioni violente e istigatrici cui ci hanno continuamente sottoposto, e sono fermi nell'accusare trasmissioni televisive e giornali che invece fanno semplice giornalismo d'inchiesta e che al massimo si trovano a criticare - e quasi mai con violenza. Io non voglio cadere nel loro stesso errore, e ammetto che la "colpa", se così si può chiamare, è da ambo le parti, perché per esempio Di Pietro è noto per la sua linea durissima di critica nei confronti del nostro Primo Ministro, ma la chiusura mentale e le continue strumentalizzazioni da guerriglia politica di serie B che sto vedendo in questi ultimi giorni, sono veramente scandalose.

Stasera poi c'è Annozero ... apriti cielo, son proprio curioso di vedere che succederà.

Ad ogni modo, rispondo un po' ai vostri commenti.

@Threepwood - Dunque da quello che ho letto su varie testate molto attendibili, Tartaglia è effettivamente in cura da 10 anni (ho letto anche una battuta della sua psicologa), è una persona introversa ma non ha mai dato segni di squilibrio così pesanti. Secondo me è la classica persona un po' disturbata che accumula e poi fa queste stronzate. Fortunatamente il suo gesto non ha avuto conseguenze più gravi.
Per quanto riguarda la possibilità che sia tutta una montatura, la cosa non mi ha mai sfiorato sinceramente, e ancora di più dopo aver visto i vari video. E' tutto molto credibile, comprese le reazioni del diretto interessato. L'unica cosa che non capisco, e che ho sottolineato nel post, è come si sia potuto creare un buco del genere nella sicurezza "blindata" di Berlusconi.

@albyok - non so se hai visto l'ultima puntata di Ballarò, ma le ultime statistiche confermano la "botta di culo politica" avuta come ripercussione del folle gesto. Ma chiaramente c'era da aspettarselo, la strategia attuale del PdL è proprio quella di "mischiare sapientemente" i due piani - politico e umano - per farli aderire e per fare in modo che l'opinione politica venga in qualche modo "trascinata" dall'altra opinione, quella che è sicuramente a favore di Berlusconi.
Totalmente d'accordo quando parli della mentalità - è quello il vero problema dell'Italia, è una cosa radicata - e delle nuove generazioni - ne parlo anche io continuamente.

@jasmines - uh guarda, sicuramente succederà una cosa del genere! Lavaggio del cervello con scuse a reti unificate. Ai sassi dal cavalcavia ci avevo subito pensato pure io, ma spero che stavolta sia un caso davvero isolato...

@ariannuccia - catastrofe non direi, non siamo ancora ridotti così male. Certo che non siamo nemmeno ridotti bene, però...
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 17.12.2009 alle ore 21:02
Argh!!! Il mio commento è sparito... Boh... Comunque avevo scritto che l'ultima puntata di Ballarò non l'ho vista, però (come avevo appunto scritto nel post sul mio blog un po' di minuti dopo l'aggressione) era effettivamente palese il risvolto che avrebbe avuto questa cosa. E come già detto, la soluzione è ben lontana dall'allontanamento del Berlusca. Se tra 20 anni saremo ancora nella cacca, mi prenderò le mie responsabilità, ma ora come ora, l'unica soluzione che vedo, è quella di INFORMARE, INFORMARE, INFORMARE, anche a costo di apparire ripetitivi.
_ Commento di jasmines _ profilo
_ scritto il 23.12.2009 alle ore 07:13
E la profezia si avvera:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2009/12/21/visualizza_new.html_1648151727.html
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 23.12.2009 alle ore 22:19
Ecco qua...
_ Commento di gianni _
_ scritto il 07.02.2011 alle ore 08:34
Da quanto è noto Berlusconi è stato eletto per democratiche elezioni, chiunque manifesta per sovvertire questi risultati, non riconosce la democrazia e il fatto si commenta da solo.
Domani invece di Berlusconi, il premier potrebbe essere Bersani ed essere il popolo di fantomatici azzurri a contestarlo con manifestazioni sulle strade, incendiare auto, danneggiare cose pubbliche etc.
Ma vi siete chiesti se tutto questo sarebbe democrazia o anarchia?
Si legge manifestazione contro Berlusconi, ma a quanto vedo mi sembra una manifestazione contro il patrimonio di tutti, anche il mio, sissignore, anche del mio che ho pagato con le tasse del mio lavoro.
Indipendentemente dall'appartenenza politica io credo che le persone per bene dovrebbero prendere le distanze da queste proteste inutili e dannose che hanno il solo scopo di strumentalizzare gli ingenui per gli interessi dei vari leader che le organizzano.
Manifestanti della democrazia... popolo dei viola... sorrido, è fuori da ogni logica, ma invece di andare a lanciare bottiglie contro poliziotti che rappresentano voi stessi, invece di incendiare le auto degli altri, incendiate la vostra auto per dare l'esempio o guardatevi il grande fratello che di più non potete capire!
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 07.02.2011 alle ore 11:55
@gianni - ciao, benvenuto!

Il fatto che Berlusconi sia stato eletto per democratiche elezioni non vuol dire che se a me non sta bene il suo modo di (non) governare io debba starmene zitto in un angolo o, peggio, non abbia diritto di far sentire la mia voce.

Il tuo accostare il Popolo Viola alle manifestazioni violente mi fa capire che a) forse non sai bene di cosa stai parlando o b) cerchi in qualche modo di far rientrare chi esercita il proprio diritto a manifestare nella categoria dei facinorosi e dei violenti. Mi dispiace ma qui non attacca. Le manifestazioni del Popolo Viola sono sempre state pacifiche, il massimo della violenza a cui puoi assistere è qualche "vaffa" sparato qui e lì. E non parlo per sentito dire, ad una di queste io c'ero (tra l'altro il Popolo Viola è nato proprio da quell'evento, nel quale non dovevano figurare simboli dei partiti). E sono pacifiche e, ovviamente, non violente anche tutte le manifestazioni che sono organizzate in questi giorni di putiferio politico conseguente ai vari scandali che stanno emergendo.

Io mi ritengo una persona per bene, e infatti prendo le distanze dalle proteste violente e che in genere hanno il solo scopo di sovvertire l'essenza stessa della manifestazione (non a caso molto spesso le frange violente appartengono, o vengono "ingaggiate", dalla "fazione" opposta a quella di chi manifesta). Sono invece assolutamente favorevole al concetto di manifestazione come strumento pacifico e democratico per far sentire la propria voce. Fare di tutta l'erba un fascio, oltre che incredibilmente stupido, è anche piuttosto dannoso.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 07.02.2011 alle ore 12:18
Questo articolo di oggi capita a fagiolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/07/ma-io-dopo-arcore-difendo-il-popolo-viola/90608/.
_ Commento di gianni _
_ scritto il 07.02.2011 alle ore 14:50
Ciao Darsh, piacere mio, ho letto il tuo commento e mi fa doppiamente piacere sentire che sei in buonafede e non violento, solo che manifestare per scandali del premier, fino a questo momento ancora presunti... iio... a meno che tu non sia un attivista che ne trae qualche vantaggio politiico, non ne vedo la ragione, io credo che si dovrebbe avere almeno la certezza di una condanna per questi fatti, altrimenti si manifesta solo per un pregiudizio o per far piacere a qualcuno altro che ne trae vantaggi.
Fin'ora che ci faccia piacere o no, i fatti hanno dimostrato che ci hanno provato su oltre 100 processi senza mai arrivare ad una sola condanna, e questo, scusami, ma non ti fa quantomeno venire il sospetto che ci sia sotto una regia a pilotare tutto questa campagna?
Il tempo dimostrerà dove sta la verità, troppo spesso i giornali sbattonoil mostro in prima pagina e dopo qualche tempo il mostro non era... ma i danni non li paga nessuno... in quella manifestazione c'erano tantissimi poliziotti, lavoratori e padri di famiglia che per loro dovere dovevano far rispettare la legalità.
Se io fossi stato a quella manifestazione, oggi ti assicuro che la prima cosa che avrei fatto sarebbe stato di mandare una lettera di scuse a quel poliziotto finito all'ospedale, per senso civico e per la mia morale di cui sono sempre andato fiero.
Mi sentirei un vigliacco a bollare come effetti collaterali inevitabili questi spiacevoli episodi, invece prevedibili con un minimo di buon senso, la differenza che distingue le brave persone dalle altre, spesso sta in piccoli gesti che fanno parte della nostra indole.

Buonagiornata
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 07.02.2011 alle ore 15:24
Scusa Simo, ma voglio farmi un po' di Gianni pure io.

Caro Gianni, ti confermo che è un piacere tuo conoscere Darsch. Se affermi che gli scandali del premier sono presunti, deduco che anche nella tua testa non c'è un cervello, ma un presunto tale.

Se poi tu, quando ti caghi addosso, aspetti di analizzarti le mutande per affermare che non era un peto, beh, son cavoli tuoi. Se non hai colto la fine metafora, te la traduco. Serve una condanna per farsi un'idea di quest'ultimo scandalo? Se con un altro dei suoi trucchetti riuscisse a farla franca anche stavolta, tu davvero crederesti che quindi tutte le intercettazioni, le dichiarazioni, le foto e tutto l'altro materiale sia stato "pilotato da una regia"?

I processi a carico di Berlusconi non sono stati oltre 100, ma circa 25. Mafia, tangenti, stragi, corruzioni, appropriazioni indebite e chi più ne ha, più ne metta. Quasi mai sono arrivati a condanne definitive per un semplice motivo: Berlusconi modifica la legge come il fu Patrick Swayze modificava la creta abbracciando Demi Moore.

Lo fa perché persone come te gli hanno dato il voto e quindi il potere di usare il parlamento come mezzo personale. Tu gli dai il voto e lui si fa i cavolo suoi.

A te non viene il sospetto che difficilmente un tizio accusato di tutte queste cose possa essere pulito? Io non conosco nessuno che viene per sbaglio accusato contemporaneamente di mafia, tangenti, stragi, corruzioni, appropriazioni indebite, concussione, sfruttamento della prostituzione minorile.

Che tu abbia una cattiva giornata. Saremmo pari.
_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 15.02.2011 alle ore 14:24
Oh, caustico albyok! Ma quannocevo', cevo' :D

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 29 ospiti
Ultimi utenti registrati: cri71, Renato1969, NinjiaKidd, Lucapietro, andinar
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.729.406
Post totali: 1297
Commenti totali: 6892
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0