doc [Campagna "La Chiave del Destino"] Capitolo 4
_ scritto il 02.05.2005 alle ore 21:00 _ 1528 letture
Quello che segue è tratto da diari e appunti degli altri partecipanti alla sessione gdr.


RITORNO DALLA TRIBU' MIKKU

Gli avventurieri raggiungono l'oasi dove i nomadi stavano attendendo il ritorno del gruppo. ma scoprono che poichè è trascorsa più di una settimana, sono rimasti solamente in due ad aspettare il loro ritorno.

La compagnia torna quindi al villaggio dei nomadi mikku e dopo aver raccontato gli accaduti scoprono che la città di cui parlava Uleena era senza dubbio Kendermore (che giace sotto il picco di Malys nella desolazione). Gingle chiede ad Asmara di visionare la maschera che ha trovato nel tempio ma non appena questa la tocca, la maschera sparisce nel nulla. I personaggi ripartitono verso Ak-Khurman, città portuale in mano al khan mikku e protetto dai Legionari d'acciao, intenzionati ad attraversare la baia di Balifor e raggiungere la “desolazione”.

I mikku mettono a disposizione del gruppo due scout per poter attraversare piu facilmente le “terre ardenti” – il deserto di sale piu vasto e caldo di tutta Ansalon.



VIAGGIO VERSO AK-KHURMAN ATTRAVERSO LE TERRE BRUCIANTI

Durante il viaggio nelle terre brucianti il gruppo salva la vita ad un umano di nome Trainor QuickChain (ci scappa anche una rissa poiché sembra che Baal abbia rubato un sacchetto di monete all'uomo) e poi incontra degli esseri coperti di fuoco, molto simili ai nani, che però decidono di ignorare.

Il giorno successivo la compagnia salva la vita ad una famiglia di Elfi Silvanesti che promette una ricompensa non appena raggiungeranno Ak-Khurman. Padre, madre e i due bambini elfici si uniscono quindi al gruppo.

Durante la notte seguente il gruppo viene attaccato da un elementare del fuoco. Durante il combattimento uno dei due ranger mikku, Qatan, perde purtroppo la vita.

Arrivati alle porte della citta di Ak-khurman, Kalid e il gruppo seppelliscono Qatan dopo di che si dirigono ai cancelli della città dove vengono fermati da una guarnigione di legionari d'acciaio. Dopo aver fornito le loro credenziali e fatto il nome di Klaudia Lorn, la mercante legionaria infiltrata a Pashin, il gruppo entra liberamente in citta senza dover lasciare le armi.

Ospitati a pranzo dagli elfi a cui hanno salvato la vita, ricevono per ricompensa un gruzzolo di pezzi di platino. A Giungle viene inoltre donato un liuto elfico di superba fattura in segno di amicizia e gratitudine. Durante il pranzo si ottengono informazioni sulle navi che salperanno per port Balifor e su come procurarsi un posto a bordo.

Il gruppo si reca dai legionari dove incontra il comandante in seconda, Sir Lionel Uth Dartan. Ricevono una pergamena da consegnare ad un loro contatto a Port Balifor - una giovane elfa Kagonesti di nome Elijayess. In cambio Sir Lionel metterà una buona parola con il marianio Smith, capitano della Swift Arrow, per ottenere un buon prezzo per il transito a Port Balifor. Inoltre, il giorno dopo un piccolo consiglio di Cavalieri di Solamnia discuterà per la candidatura di Kudru Von Uchtar a cavaliere dalla corona di Solamnia. Dopo aver visitato il negozio di magia della giovane mezzelfa Zoe Left-Hand situato vicino al faro della città, il gruppo entra in una locanda dalla pessima fama – il perno rotto – dove allietati dalla musica del bardo Giungle passano una piacevole serata. Conoscono il capitano Smith e poi escono dalla locanda trascinando Trainor che a quanto sembra ha bevuto qualche goccio di troppo. Si dirigono quindi alla taverna di Ghanima.

Alla locanda di Ghanima gli eroi prendono un tavolo e una stanza per la notte e incontrano Rand Lucas (un mediatore d'affari) che si mette immediatamente a loro disposizione.

Il giorno dopo per le strade della citta una mandria di animali scappati dal mercato nella Piazza del Morto sta per travolgere il gruppo che senza pensare al pericolo salva quattro bambini e viene per questo ricompensato dai mercanti locali. Le partenze delle navi ritardano di qualche giorno e il party dopo aver cercato di risolvere un contenzioso tra mercanti elfici ottiene un'altra ricompensa in denaro.

Nei giorni seguenti i personaggi salvano due legionari d'acciaio da una imboscata di cavalieri oscuri e per aiutare una piccola bambina, figlia del Khan della citta, si mettono quasi nei guai. Baal sta per essere arrestato ma alla fine riesce in qualche modo a cavarsela. Nel frattempo ha luogo la cerimonia che vede Lord Kudru essere investito della carica di Cavaliere della corona di Solamnia. Durante la cerimonia sono presenti anche i due cavalieri incontrati fuori Pashin che continuano ad obiettare sui rapporti tra Kudru e il disonesto Baal. La sera il party assiste ad un “regolamento di conti” tra i SilverShadows e un ricco signorotto locale. I personaggi scoprono che il capo dei SilverShadows sembrerebbe essere la figlia maggiore del Khan, Katomi. Il giorno dopo finalmente si imbarcano e partono per Port Balifor. Il viaggio procede con un tempo pessimo e un mare mosso. Durante la traversata la nave viene attaccata da un gatto dei mari e verso nera si approda nel porto-carverna della citta di Balifor.

PORT BALIFOR E LA DESOLAZIONE

Port Balifor è una città sotto controllo dei cavalieri oscuri, ormai povera e diroccata.
Dopo aver parlato con Mintra SeaBreeze, la locandiera dell' “Ultima Speranza” e con lo sceriffo Kender Harlowe Barstool, il gruppo decide di andare a dormire per poi proseguire, il giorno dopo, nella Gloom Town, la parte più diroccata della citta che è occupata dei Kender.

La mattina il gruppo scopre che i cavalieri oscuri li stanno cercando ma riescono a fuggire dalla finestra e si dirige nella Gloom Town dove si imbattono in uno scontro tra un Cavaliere della rosa, Aldrecth Auchuran e un gruppo di draconiani. Aiutato il nobile e potente cavaliere e ricevuta la sua gratitudine, si procede tra la miriade di trappole disseminate sul percorso dai kender che abitano la città, finchè non si fa conoscenza con Blight Thistleknot, figlia del celebre eroe delle lance Kronn. Blight porta il gruppo dal vecchio Kender Kronn e dall'elfa selvaggia Elijayess e passa la notte nel loro rifugio (una vecchia nave mercantile). Elijayess riceve la pergamena che il gruppo le doveva consegnare e inizia i preparativi per condurre i personaggi a Kendermore.

Darsch
_ chiavi di lettura:campagne gdr

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 72 ospiti
Utenti più attivi del mese: andinar (1)
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.317.877
Post totali: 1236
Commenti totali: 6861
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0