_ chiavi di lettura:informazione, stampa, intercettazioni, legge, giustizia, governo, internet, bavaglio

_ potrebbero interessarti

_ Commento di MetalleR _ profilo
_ scritto il 29.05.2010 alle ore 05:30
Penso che il mestiere del giornalista sia quello di cercare le notizie e, quando le trova, pubblicarle. Non si può punire il giornalista/giornale perché pubblica una notizia ottenuta da una fonte che doveva evitare di diffonderla, per vincoli di segreto professionale o altro: si deve punire la fonte. Detto questo, però, penso che il "sistema" italiano sia vergognoso, perché non esiste criterio di riservatezza che si riesca a far rispettare davvero: che sia per manie di protagonismo, per trascuratezza o magari semplicemente per quattrini, alla fine c'è sempre qualcuno che parla anche quando non dovrebbe. E resta impunito.

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 62 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.358.992
Post totali: 1237
Commenti totali: 6864
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0