doc Red Dead Redemption - impressioni
_ scritto il 14.06.2010 alle ore 15:14 _ 3003 letture
img

Ho aspettato di finirlo prima di darvi le mie impressioni generali, perché Red Dead Redemption secondo me merita di essere visto e assaporato completamente prima di poter dare un giudizio obiettivo. Era dai tempi di Fallout 3 che non provavo gusto nella semplice esplorazione e nel vagabondaggio senza meta fine a sé stesso. L'area di gioco è un po' meno vasta rispetto al capolavoro Bethesda, specialmente perché è percorribile ad alte velocità grazie a cavalli e carrozze, ma vi assicuro che è strutturata e bilanciata talmente bene da sembrare sconfinata.

La trama principale di questo titolo è in perfetto stile Rockstar: interessante, ben scritta, vanta dialoghi eccezionali e parecchi colpi di scena. Personalmente mi è piaciuta molto, e ho apprezzato la scelta di ricorrere ai semplici sottotitoli piuttosto che a un doppiaggio completo, perché le voci originali sono fantastiche. La parte finale è semplicemente geniale, e chi ha finito il gioco capirà a cosa mi riferisco. Non scriverò nulla, nemmeno utilizzando il pulsantino 'spoiler', per evitare di togliervi la sorpresa anche per sbaglio. Merita di essere vissuta fino in fondo.
Come ci si aspetterebbe, è possibile affrontare il gioco in modo libero e compiere azioni buone o malvagie che andranno ad influenzare direttamente il mondo che ci circonda. Oltre alla storia principale il gioco è letteralmente disseminato di quest secondarie (i cosiddetti "sconosciuti", ma anche missioni ripetibili come quella del pattugliamento notturno) che arricchiranno di molto l'esperienza narrativa e vi forniranno al tempo stesso lo spunto per visitare nuove aree e per accumulare fama e denaro. Inoltre sono state inserite una serie di sfide divise in categorie che vi consentiranno a loro volta di sbloccare elementi di gioco (come i vestiti). L'ideale per i malati degli achievement.

img

L'ambientazione è superbamente realizzata: cavalcare lungo le distese polverose con il tramonto che si staglia dinnanzi a noi è un'esperienza straordinaria. Inoltre la cura nella realizzazione degli agglomerati, dei villaggi e dei vari ranch contribuirà ancora di più a farvi calare nell'atmosfera del vecchio west.

Per quanto riguarda le meccaniche di gioco ho trovato Red Dead Redemption molto ben realizzato, un notevole passo avanti rispetto a GTA IV (che mi è piaciuto parecchio meno). I controlli sono perfetti, specialmente la mira risulta precisa anche senza ricorrere al Dead Eye (il "bullet time" in chiave western). Quest'ultimo poi regala belle soddisfazioni, soprattutto quando lo avrete appreso al massimo delle sue funzionalità. Forse un po' noioso il metodo utilizzato per far correre i cavalli (bisogna premere continuamente 'A' stando attenti a non esaurire la loro barra della "pazienza"), ma comunque rende bene l'idea di spronare la bestia su cui siamo seduti. I combattimenti sono abbastanza vari e divertenti, anche se li ho trovati poco impegnativi (da questo punto di vista GTA IV era un pelino più difficile).
Come da tradizione nei giochi Rockstar sono presenti diversi negozi in cui acquistare potenziamenti, oggetti di varia utilià e armi/munizioni. Ci sono anche una serie di location nelle quali è possibile cimentarsi in vari giochi, che sono realizzati talmente bene da rappresentare ognuno un'esperienza a sé stante: Poker, Black Jack, tiro del ferro di cavallo, braccio di ferro, dadi e quel-gioco-in-cui-devi-colpire-col-coltello-gli-spazi-tra-le-dita-senza-ferirti. Davvero eccezionali e divertentissimi!

img

Come se non bastasse stavolta gli sviluppatori hanno pensato anche al lato online. La modalità multiplayer è mastodontica quasi quanto quella offline: crescita del personaggio, equipaggiamento e cavalcature sbloccabili con l'avanzamento del livello, possibilità di organizzarsi in bande, mondo liberamente esplorabile, missioni disseminate su tutto il territorio e forte interattività e competizione con gli altri giocatori. Ci ho giocato poco fino ad ora, ma l'impressione che mi ha dato è assolutamente positiva.

In definitiva un gioco veramente vasto e molto divertente, con un mare di cose da fare e (quasi) mai noioso. A livello artistico rappresenta una vera e propria perla, se amate il genere ve lo consiglio caldamente. Non vedo l'ora che escano i primi contenuti aggiuntivi.
Darsch
_ chiavi di lettura:videogiochi, xbox 360, playstation 3, pc, action, avventura, western, recensioni

_ potrebbero interessarti


_ Commento di LuPoN _ profilo homepage
_ scritto il 14.06.2010 alle ore 22:34
Io dico semplicemente che per me, dopo Mass Effect 2, è il secondo gioco migliore del 2010.. semplicemente splendido!
_ Commento di Lyserjik _ profilo homepage
_ scritto il 15.06.2010 alle ore 09:07
Questo RDR era in lizza con Alan Wake quale gioco di questo semestre (oramai il lavoro e i preparativi per il matrimonio mi hanno sequestrato il controller). Al di là delle ambientazioni western sempre molto bele, il gioco sembra proporre un tipo di esplorazione di cui da un po' sentivo la mancanza. Un'area di gioco vasta ed esplorabile necessita di tante cose da fare, cose remunerative in termini di gioco, dalla soddisfazione di un bel match al recupero di un buon bottino. Mi pare che sotto questo punto di vista RDR sia molto ben strutturato.
Di Fallout3 ho apprezzato la vastità degli ambienti e della trama, oltre che delle possibilità, diciamo che nei termini del gameplay che ho desscritto è stato parecchio piacevole, anche se l'ho trovato troppo monotono come palette dei colori e monotonia dell'ambientazione (che con un piccolo sforzo di fantasia poteva essere più eccentrica).
Sono già alcune settimane che ho la curiosità di provare questo gioco, siccome in questi giorni ho un po' di tempo a disposizione, mi sa che un pensierino ce lo faccio.
_ Commento di Lyserjik _ profilo homepage
_ scritto il 15.06.2010 alle ore 09:15
PS - non sono dislessico, ma se trovate delle parole scritte con le lettere disposte a caso è colpa del netbook che sto usando, in particolare del touchpad che funziona anche quando non lo tocco e della tastiera, con i tasti troppo piccoli e che spesso si incrociano fra loro. ^^'
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 15.06.2010 alle ore 10:21
@Lyserjik - se cerchi un titolo vasto, con tante cose da fare e maledettamente suggestivo, allora vai proprio a occhi chiusi su RDR ;)

Per quanto riguarda Fallout 3, sembra che il tuo desiderio di un'ambientazione più variegata ed eccentrica sarà esaudito con il prossimo capitolo della serie: Fallout New Vegas. ;)

PS: eheheh dicono tutti così, è sempre colpa del netbook :D
_ Commento di Lyserjik _ profilo homepage
_ scritto il 15.06.2010 alle ore 13:49
Azz... sgamato subito! ^^'
_ Commento di Lyserjik _ profilo homepage
_ scritto il 16.06.2010 alle ore 08:48
Ecco, è successo quello che temevo: l'ho comprato.
Devo riconoscere che la vastità degli scenari è davvero enorme, non sono mai rimasto colpito come in questo titolo.
Finora mi pare un ottimo acquisto.

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 64 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.360.908
Post totali: 1237
Commenti totali: 6864
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0