doc Auschwitz
_ scritto il 27.01.2017 alle ore 09:51 _ 4170 letture
img

In questo giorno dedicato alla memoria vi lascio una poesia che mio nonno ha scritto nel 1998. Ricordo che era davvero difficile affrontare questo argomento con lui, lo vedevi rabbuiarsi di colpo, incapace di resistere alla commozione.


Enzo Amorini - 12/12/1998

Binari
carri, carri, carri e carri
stipanti carne umana
dolente --
tormentata da funesti
interminabili ieri
da tenebroso domani.

Binari saldi - intatti.

Non speranza di bombardamenti
interrompenti
carneficina camere-a-gas-forni -
annientamento programmato
su processo industriale
secondo piani pazzeschi
di folli al potere.

Azioni belliche su fronti vasti
volontà di abbattere
Patto D'Acciaio --
di stritolare
cuori di pietra.

Binari assassini
intatti ---
carri, carri, carri e carri
zeppi di anime candide
derise
martoriate
vilipese
straziate -----
folle
folle immani
di esserini buoni
innocenti --
di tante "Anna Frank".

Alle Räder rollen für den Krieg.

Guerra inumana
negante
palpiti di pietà
di compassione
per i soliti reietti
calpestati.

Ruote infami
rollanti - rollanti - rollanti -

Stella di David
splendente ---
irradiantesi
dalla spianata del Tempio
su Gerusalmme

Cometa di Bethlehem
brillante
in cielo fulgido di stelle ---
vincente tenebre grevi
funeste
di tante crudeltà.

In umiltà dolente
ai milioni della Shoà
camere-a-gas-forni-
pensosi
riconoscenti
per tale rito sacrificale
straziante ---
offerta sacrale
per una più nobile
equa
futura umanità.


*** scritto il 27.01.2011 e riproposto in seguito
Darsch
_ chiavi di lettura:poesie, olocausto, nazismo, razzismo, le poesie del nonno

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Threepwood _ profilo homepage
_ scritto il 27.01.2011 alle ore 21:22
Vivissimi complimenti a tuo nonno per la fantastica poesia, decisamente molto toccante, piena nella sua semplicità.

Ricordiamo assieme...
_ Commento di Iaia _ profilo homepage
_ scritto il 28.01.2011 alle ore 00:11
Un abbraccio . Forte
_ Commento di capellidargento _
_ scritto il 28.01.2011 alle ore 12:30
Da ascoltare, se qualcuno la leggesse a voce alta, in religioso silenzio. A tuo nonno, alle persone come lui, dobbiamo sconfinato rispetto e gratitudine per il fardello che ci hanno portato in forma di testimonianza.
Capelli d'argento
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 28.01.2011 alle ore 19:53
@Threepwood - glieli potessi dare, penso gli farebbe molto piacere. Grazie.

@Iaia - grazie.

@capellidargento - grazie per queste tue bellissime parole.

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 62 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.364.880
Post totali: 1237
Commenti totali: 6864
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0