doc Douglas Adams - "Il Salmone del Dubbio"
_ scritto il 30.03.2011 alle ore 13:27 _ 3182 letture
img

Sebbene tenda generalmente a non vedere di buon occhio le raccolte di scritti di un autore deceduto (perché il pericolo di speculazione è sempre in agguato), quando ho saputo dell'esistenza de "Il Salmone del Dubbio" non ho indugiato neanche per un minuto. La ricerca non è stata del tutto facile, a dire il vero: trattandosi di un volume piuttosto raro della (mitica) serie Urania, ci ho messo un bel po' per trovarlo. Se ne è valsa la pena? Oh sì, nella maniera più assoluta. Vale ognuno dei quasi 40 Euro che mi è costato, e l'avrei pagato molto di più, se fosse stato necessario. Perché questo libro è Adams, né più né meno.

Si tratta di una raccolta di lettere, appunti, articoli, email, persino alcuni capitoli di un libro incompiuto che Douglas stava scrivendo poco prima di morire. Ritagli di vita, considerazioni personali, curiosità, interviste, saggi, interventi a conferenze, e molti altri aspetti della sua persona si fondono in questo volume grazie al fantastico lavoro dei curatori, e anche degli amici e della moglie che hanno collaborato. Da profondo estimatore di Adams quale sono, vi posso assicurare che leggere questo libro fa dannatamente male. Pagina dopo pagina ci si rende sempre più conto di quanto il mondo abbia perso dopo la sua morte e ogni parola contribuisce a delineare i contorni di una persona che non potrà più regalarci nuove emozioni.

Leggere del suo rapporto con la tecnologia, ad esempio, è interessantissimo, perché molte delle idee e delle aspettative che aveva 20 anni fa, adesso esistono davvero, e allora viene naturale immaginare come avrebbe reagito di fronte ai nuovi smartphone, o ai netbook, o ancora a tutti gli enormi passi avanti che sono stati compiuti in questo ambito negli ultimi 10 anni. Poi ci sono articoli come questo, in cui tratta gli argomenti più disparati con inconfondibile stile e intelligenza, che ti fanno rimpiangere di non avergli potuto neanche stringere la mano. O piccoli capolavori, come la prima lettera che Adams ha scritto all'età di dodici anni.
La cosa più dolorosa rimane comunque leggere i pochi capitoli del nuovo romanzo che DNA stava scrivendo ("Il Salmone del Dubbio", appunto) ritrovati sparsi tra i suoi Hard Disk. Ed è inutile ripetersi, dopo ogni pagina, che quello sotto i nostri occhi è un lavoro incompiuto, perché si finisce inesorabilmente per entrare nelle sue alchimie, affezionandosi - come succede sempre - ai personaggi e allo stile dell'autore, per poi rimanere letteralmente fulminati dalla brusca fine di tutto. Il che, purtroppo, è anche tristemente metaforico.

Un libro che va letto per capire ancora più a fondo il vuoto che si è andato a creare da quell'11 maggio 2001.

42.

[Citazioni: ispirazione]

[Questo post è stato pubblicato su la Libreria Immaginaria, se vi interessa leggere altri commenti ecco il link]
Darsch
_ chiavi di lettura:libri, fantascienza, douglas adams, recensioni, la libreria immaginaria

_ potrebbero interessarti


_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 30.03.2011 alle ore 14:29
Niente da aggiungere. :-)
_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 31.03.2011 alle ore 11:59
Se non l'hai mai visto tenere uan conferenza, ecco qui: un'ora e mezza di gioia pura :D
http://www.youtube.com/watch?v=_ZG8HBuDjgc
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 31.03.2011 alle ore 16:07
:O ohmamma appena torno a casa stacco il telefono e mi ci immergo! grazie ;)
_ Commento di quercia _
_ scritto il 03.07.2011 alle ore 01:19
Vorrei leggere il Salmone del dubbio ma non riesco a trovarlo.
qualcuno sa indicarmi dove trovarlo come ebook?
grazie
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 03.07.2011 alle ore 23:48
@quercia - ciao benvenuto ^_^
guarda come eBook non ho idea dove potresti trovarlo, io ho comprato la versione cartacea su eBay dopo mesi di estenuante ricerca. :(

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 56 ospiti
Ultimi utenti registrati: cri71, Renato1969, NinjiaKidd, Lucapietro, andinar
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.722.475
Post totali: 1297
Commenti totali: 6891
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0