doc iOS vs Android
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 11:04 _ 4750 letture
Circa un mese fa ho chiesto ad un amico, felice utilizzatore di smartphone Android, di fare finta di dovermi convincere, con una prova pratica, ad abbandonare il mio iPhone e passare alla concorrenza. Conscio del fatto di avere davanti una persona che di fronzoli inutili se ne frega altamente (altrimenti avrei fatto il jailbreak), ma che invece era interessata alla sostanza, ha saggiamente tralasciato la parte che generalmente è il cavallo di battaglia della maggioranza degli utilizzatori di Android: grafica più snella, sfondo animato, barra del multitasking più carina, widget liberamente installabili nella lock screen, e altre cose del genere. Che, tra parentesi, sono più o meno le stesse debolissime argomentazioni dei fautori del succitato e tanto di moda jailbreak.

Il mio rappresentante virtuale temporaneo ha iniziato la sua dimostrazione illustrandomi a grandi linee il funzionamento generale del sistema operativo, soffermandosi come immaginavo sul fatto che in Android le applicazioni girano realmente in background, e possono accedere alle risorse di rete e di sistema in qualsiasi momento, proprio come accade su un personal computer. "Noi" invece abbiamo le notifiche push. Bene, ora vi faccio una domanda: è meglio avere 10-20 processi che girano simultaneamente in background e interrogano rete e servizi in caso di notifiche da fare all'utente, o è invece preferibile averne solo uno che interroga un solo servizio il quale inoltra eventuali notifiche di tutte le applicazioni abilitate a farlo? Il risultato è identico - il che è poi una delle filosofie Apple che preferisco - ma il sistema di gestione è di gran lunga più snello e intelligente, a mio avviso. Altro cavallo di battaglia è il multitasking. Anche qui Apple si distingue perché lascia in background solo le risorse davvero necessarie, tutto il resto è congelato in attesa che l'utente riapra l'applicazione. Semplice e intelligente, perché avere in memoria un'applicazione che usa risorse inutilmente è molto deleterio in un sistema operativo mobile. La parola d'ordine è ottimizzazione, il resto sinceramente è fuffa per fanatici: anche iOS ha una barra di multitasking e quando viene riaperta un'app la si trova esattamente come la si è lasciata.

L'unica mancanza grave, discutendo della quale anche io alzo immancabilmente le mani, è un sistema di storage condiviso tra le app (escludendo le risorse "canoniche" che sono già disponibili a tutte, come foto, contatti, mail, note, ecc...) e la possibilità di usare schede di memoria per espandere a piacimento la capienza del dispositivo. iOS adotta soluzioni diverse al primo problema, alcune delle quali obiettivamente più scomode e macchinose di quanto dovrebbero, ma, di nuovo, niente di così eclatante da convincermi a cambiare sistema.

A questo punto l'amico che si è prestato all'esperimento è passato a trattare il versante applicazioni, sorvolandolo intelligentemente, perché sa benissimo anche lui che non c'è proprio paragone. Sono anche io un convinto fautore della filosofia open, ma non certo per partito preso, a occhi chiusi e a testa bassa. Obiettivamente, guardando il mercato degli smartphone, non posso evitare di ammettere che quello che ha messo in piedi Apple è qualcosa di dannatamente solido ed eterogeneo, anche se chiuso. I punti a sfavore di Android in questo contesto sono diversi: la presenza di infiniti modelli di terminali, con caratteristiche diverse l'uno dall'altro, implica più lavoro per lo sviluppatore, che deve tener conto di tutte le combinazioni, e la possibilità concreta di applicazioni poco stabili o affette da problemi che ne abbassano drasticamente le funzionalità; senza un controllo più o meno ferreo a monte c'è sempre il rischio di incorrere in qualche sorpresina poco gradevole (virus, malware, e così via, confermato anche dal mio interlocutore); non ho avuto modo di dare un'occhiata agli ultimi terminali Android usciti, ma a livello di caratteristiche gli iPhone sono su livelli decisamente altissimi, sia per quanto riguarda la robustezza e la qualità dei componenti, sia da un punto di vista prettamente tecnico (il solo retina display vale l'acquisto del telefono); ho dimenticato di chiedere come funziona il sistema di download/installazione delle app su Android, ma quello di Apple è incredibilmente robusto e funzionale - e iTunes, che sarà odioso quanto volete, offre strumenti di indubbia utilità, primo fra tutti il sistema di backup/sincronizzazione.

Non meno importante poi è la percezione di solidità di un'azienda. Apple dà l'impressione di avere sempre le idee chiare, prosegue per la sua strada a testa alta, trasforma a volte i difetti dei suoi terminali in vantaggi. Dall'altra parte abbiamo invece una serie di produttori che sfornano uno dopo l'altro una moltitudine di modelli che si susseguono a ritmo sfrenato e che lanciano segnali di scarsa fiducia nei propri stessi mezzi. Il mio 3GS ha quasi 2 anni, ed è ancora in vendita, completamente funzionale. Lo smartphone HTC o Samsung che è uscito questa estate probabilmente non è neanche più sugli scaffali nel momento in cui scrivo, e tra qualche mese non sarà più supportato dalla casa. Tutto questo ha un fortissimo impatto sul consumatore. Io tra 1 mese probabilmente comprerò l'iPhone 4S, lo collegherò al computer e nel giro di qualche minuto mi ritroverò lo stesso identico sistema operativo, con tutte le mie app, i miei dati, le mie canzoni, ma su un terminale diverso. E' anche questa la solidità di cui parlo. Mi sono stufato di comprare un dispositivo, capire come funziona, come si installano le app, come configurarlo, come personalizzarlo, per poi buttare tutto e ricominciare col modello successivo. Già lo faccio su PC, e sinceramente mi basta e avanza.

Sebbene ci siano ancora parecchie cose di cui parlare, per il momento mi fermo qui, anche perché arrivati a questo punto abbiamo interrotto la discussione in favore di argomentazioni prettamente mangerecce (era pronta la cena!).

Rigiro anche a voi l'esperimento, così possiamo proseguire la discussione nei commenti: convincetemi a passare ad Android!

[Questo post è stato pubblicato su AgoraVox.it, se vi interessa leggere altri commenti ecco il link]
Darsch
_ chiavi di lettura:telefonia, iphone, android, informatica, agoravox

_ potrebbero interessarti

_ Commento di Francesco _
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 11:32
Hai sorvolato il passo dei costi. Un telefono Android bello, costa la metà di un iFono. Per il resto sono d'accordo con te e mi hai battutto in anticipo sul post nel mio blog :D

PS la lock screen zeppa di cose è eccezionale e il fatto di avere le notifica "a discesa" e non una dopo l'altra (quando una la chiudi la perdi) secondo me sono interessanti plus, ma iOS5 (se mai riuscirò a metterlo su iPad) pare abbia colmato anche questo gap
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 11:51
Sebbene sia in linea con Darsch, penso di poter rafforzare il suo pensiero.

Apple è solida. E questo è il punto. Tutto ciò che è implementato in iOS è, per tanti motivi, implementato benissimo. E alla fine su un dispositivo che deve essere veloce, agile, scattante, questo fa la differenza.

Ma la cosa che secondo me è proprio schiacciante, è la differenza degli store. L'iPhone è un contenitore di App, c'è poco da dire. Le sue funzioni di base sono eccellenti, ma è proprio la sua capacità di metamorfo che fa la differenza. E la fa, perché le sue appendici sono sviluppate benissimo. L'SDK marchiato mela, è un po' ostico, ma un'app, quando esce sullo store, è pressoché perfetta (a parte sporadici casi). Ogni app è una piccola scatolina confezionata secondo standard che ne garantiscono una qualità minima

E come diceva Darsch, dulcis in "forno", c'è l'Anima! Prima di prendere l'iPhone 4, avevo un iPod Touch, quindi un dispositivo addirittura diverso. Il passaggio? Indolore e completo! Tutto ciò che avevo sul mio vecchio iPod Touch, puff! Sul mio nuovo iPhone. Tutto. E non a caso sul ring si scontra sempre l'iPhone VS <inserire qui il nuovo modello appena uscito della concorrenza>. È proprio un approccio diverso. Ci sono pochissimi modelli su cui si punta al massimo e che non vengono rimpiazzati in pochissimi mesi. E il sistema operativo è continuamente (e pesantemente!) aggiornato. Addirittura puoi avere un dispositivo di 2 anni fa (come il 3GS di Simone), che fa girare l'ultima versione di iOS appena uscita in maniera (quasi) completa.

In sostanza, non è tanto il quanto, ma il come.
_ Commento di MaDdi3 _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 11:52
Ho scritto un post.
Articolato.
Clicco "Commenta"
Devi fare il login!
Login
Perso il post.
Se uccido qualcuno e' colpa tua. Sapevilo!
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 11:54
@Francesco:

L'iPhone costa di più (non il doppio però, non bariamo...), ma quanto ti dura rispetto alla concorrenza? Perché anche questo è un mito un po' da sfatare. Inoltre, proprio con gli aggiornamenti di iOS, ti ritrovi un dispositivo sempre rinnovato e performante, anche dopo 1-2 anni. Si può dire lo stesso di un modello concorrente che costa la metà?
_ Commento di Iaiamaghetta _
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 12:04
sono io.
sempre sloggata.
E siccome non ne capisconullainmanierapprofondita ma mi piace sempre un sacco leggerti vorrei dire pure io la mia (scemenza è sottinteso).
Ho tuttieddue, giusto per farmi deridere dal nippotorinese . Perchè amo provare qualsiasi cosa di tecnologico e.
Nonostante la grafica dovrebbe essere migliore a me sembra un po' un televisore lcd. altro sbaglio che ho fatto, sì.
e da un po' fastidio nella sua artefatttteeezza che si potrà dire sicuramente.
E no.
Non mi ha convinto ( parlo del galaxytab e samsung lultimocheèuscito duenonsoqualcosa) e non mi piace santapizzetta.
Sarà la formamentis appol ormai ma.
Mi chiedo sempre perchè diavolo sia un aifon con cose diverse. E allora riprendo l'aifon e ciao.

E' una bella recensione o no, la mia?
e tanti baci.
ecco.
che volevo giusto arrivare SOLO a quello.
_ Commento di MaDdi3 _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 12:09
Provo a riformulare il post, ma la voglia e' poca.
Quello che chiedi e' ovviamente fuori specifica.
Non devi farti dimostrare che ti serve un aifon. Devi decidere cosa ti serve.

Cosa ti serve e' una cosa che devi decidere tu. A me serve un droid perche' ho un'idea di cosa voglio da un telefono, ho riflettuto su cosa ci voglio poter fare e cosa mi piace farci e, se trovo una buona idea, voglio potercela mettere.
Fine dei giochi :) Se mi dici "convincimi a prendere un droid" e non mi dici altro non vuoi che ti convinca, vuoi che ti offra dei mezzi per dire che a te serve l'aifon :D

Ti posso portare l'esperienza (scarsa, non sono tanti) di due persone che son passate a droid per motivi diversi

a) per dindi. Ha preso un droid scrauserrimo da 6.93 euro. Non ha fatto che lamentarsi che con l'iphone le cose le faceva meglio. www.graziearcazzo.com
b) per necessita'. Fondamentalmente vedeva il sottoscritto che smanacciava pur sapendo programmare come un ornitorinco zoppo, lui sa programmare sul serio e alcune cose le preferiva come erano impostate su droid. Ora ha un Desire (modello successivo al mio, pagato meno di 400€) ed e' felice come una trottola.

Quindi chiediti cosa vuoi dal telefono. Se vuoi che sia un iphone c'e' poco da discutere :D Se hai una lista di necessita' si puo' guardare chi le soddisfa meglio.

Prezzo: io ho un desire. Pagato 400€. Va ancora una cannonata, l'ho usato come modem quando mi e' saltata l'adsl (per iphone la cosa e' arrivata dopo). Va fluido, ho le info che mi servono a vista (ecco i widget sono un dettaglio non da poco), fa tutto quello che voglio che faccia. Per me va bene. Per te boh :D
_ Commento di LuPoN _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 12:42
E' tutto un fatto di esigenze e necessità alla fine, io da un lato vorrei un'iOS device, da un'altro un po' lo odio, e vorrei un Android.

Attualmente ho un'Android, mi ci trovo divinamente devo dire, ma mi manca quella piccolezza di supporto (application wise, leggi unreal engine in primis) su Android.

that's all for me..

Per il futuro? Mi tenta il Nexus Prime, ma attenderò l'uscita di iPhone 5 (dato che il 4S sta indietro al Prime) e valuterò entrambi.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 13:07
@Francesco - è vero, ho sorvolato sull'aspetto dei costi, ma credo che su quello ci sia poco da discutere, ognuno ha le sue disponibilità ed è disposto o meno a spendere un TOT per uno smartphone. Se poi vogliamo parlare della politica di Apple, allora va bene, e scopriresti che su alcuni punti anche io ho molto da ridire.
Per quanto riguarda le notifiche nella lock screen, sì, da ieri ci siamo modernizzati anche noi! :D Ed è tutto fantastico, ovviamente.

@albyok - concordo fortemente!

@Iaiamaghetta - ormai non associo più i tuoi commenti sloggati al tuo account, mi piace leggerti in 2000 forme diverse! :DDD La tua recensione meriterebbe l'Oscar delle recensioni, e su questo ci sono pochi dubbi! Mi piacerebbe sapere, quando hai un po' di tempo, nel dettaglio perché il GalaxyTab e l'ultimo Samsung non ti hanno convinto come l'iPad. :)
Nel frattempo tantibacipureatté! Che poi alla fine è quello che conta. :D

@MaDdi3 - beh, è chiaro che ognuno deve decidere cosa gli serve, l'intenzione del post è di prendere l'espediente del "fate finta di dovermi convincere a passare ad Android" esclusivamente per intavolare una discussione su pregi e difetti generali delle due piattaforme, non legate a preferenze o esigenze personali, che ovviamente prevalgono su qualsiasi altra cosa. Non ho realmente bisogno di essere convinto a lasciare iPhone - anche se non si sa mai, visto che mi ritengo ateo (anche) nei confronti della "religione Apple", e se dovessi trovare alternative migliori non esiterei a cambiare. Volevo solo capire le motivazioni di chi ci si aggrappa così fortemente.
Il fatto che non ti abbia detto altro vuol dire che non voglio intavolare un discorso su misura per me. E' vero infatti che ho dato pareri personali, ma per la maggior parte si tratta di tematiche di cui volevo discutere in modo generale. Per esempio: non ho detto che io preferisco il sistema di notifiche push di Apple, ho detto che secondo me è oggettivamente migliore (da cui poi deriva che lo preferisco).

@LuPoN - è vero che è tutto un fatto di esigenze, ci mancherebbe. Volevo cercare però di analizzare i vari aspetti in modo più generale.
Dovessi costruirti lo smartphone ideale, cosa prenderesti dalle due controparti?
_ Commento di JoJo _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 14:19
Fosse per me il cellulare attuale dovrebbe essere ancora il Nokia 3330!!! :-)
_ Commento di MaDdi3 _ profilo homepage
_ scritto il 13.10.2011 alle ore 18:29
Il concetto e' che invece dovrebbe esserlo :D

Uno smartphone e' uno strumento parecchio dipendente dall'utente. Smanettone o utente base, rss addiction, utilizzo voce, utilizzo sms, gestione mail (il termine non e' differente per sbaglio), apprezzamento della risposta dello schermo touch... sono tutti dettagli che vanno messi in conto.

L'utente puo' cercare uno strumento che gli offra l'ottimizzazione media delle risorse che lo porti ad eventualmente modificare altre abitudini correlate perche' queste modifiche impatteranno positivamente sulla propria esperienza del telefono.
Ho riletto l'ultima frase e, sapendo cosa voglio dire, mi rendo conto che il concetto e' un po' ostico XD
Provo: in alcuni casi le scelte che puoi trovare su un iphone possono sembrare opinabili ma non sono trascurabili i casi per cui l'utente, dopo aver assorbito quella disposizione che trovava opinabile, si trova meglio di quanto non fosse abituato a pensare.

L'esempio scemo e' gmail: quando era uscito era <i>impensabile</i> (da me per primo) un sistema per cui la posta elettronica fosse consultabile solo via webmail e le email non fossero organizzate in cartelle ma solo etichettabili con le label.
Ora mi rendo conto che come metodo e' un goziliardo di volte piu' efficiente, anche per me.

L'iphone e' pieno di accorgimenti del genere. Un utente a cui vada semplicemente bene non e' un utente "scemo", perche' l'iphone e' studiato per essere funzionale al massimo.
E questo e' parte del successo: l'interfaccia e' studiata per essere apprezzabile. E se stai cercando questo e non hai particolari esigenze, l'iphone va benissimo. Tienilo e sii felice :)

Samsung ed HTC, ovviamente, fanno studi simili. E non per questo meno efficaci. Semplicemente ottimizzano puntando a caratteristiche differenti. Vedere un video su un Samsung di fascia alta imho e' piu' figo che non sull'iP4, nonostante il retina. E la scrittura a pennino con doppia sensibilizzazione capacitivo/resistiva del Galaxy Note e' una figata, ci puoi disegnare.

Il cellulare "migliore" e' variabile a seconda delle esigenze. Un mio amico ha l'iphone e gli vorrebbe dare fuoco perche' fa il commerciale e deve gestire una quantita' di mail per cui avere un Blackberry sarebbe infinitamente superiore. Non puo' avere Blackberry solo per scelte aziendali (strutture software non compatibili) altrimenti (lo dice ogni volta che prende in mano l'iPhone) lo cambierebbe sull'istante. Ed ha iPhone da praticamente un mese dopo la "soluzione" dell'antennagate.

E' per questo che ti dico che lo spunto non e' funzionale. La scelta dello smartphone e' estremamente personale e dipendente dal proprio modo di utilizzarlo :)
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 14.10.2011 alle ore 09:23
@MaDdi3 - siamo d'accordo sul fatto che la scelta di uno smartphone alla fine è una cosa molto personale che varia con le esigenze dell'utente, e sono d'accordissimo anche sull'osservazione che hai fatto, e cioè che, a favore di un'esperienza generale e di un bilanciamento che ci soddisfa, spesso siamo portati ad assorbire e a convivere con quelli che prima avremmo definito difetti.
Io cercavo (speravo) solo di poter instaurare una discussione di carattere generale sulle varie filosofie e caratteristiche delle due controparti. E per farlo è ovvio che abbia dovuto esprimere delle preferenze personali. Probabilmente non sono riuscito nell'intento. Quindi facciamo così: considera pure questo post come un "secondo me la gran parte delle critiche mosse all'iPhone non sta in piedi, secondo voi?". :D
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 14.10.2011 alle ore 09:42
@Ranium:

Io invece mi trovo un po' in disaccordo con questo approccio. Bene o male, oggi tutti gli smartphone fanno le stesse cose. Cambia il come le fanno. Non è quindi molto marcata (anche se si vorrebbe far credere di sì) la differenza tra smartphone, in base alle esigenze.

Tradotto in soldoni: c'è qualche cellulare in particolare che puoi consigliare per la gestione delle e-mail? Sni. Lo puoi fare in base a come è implementata quella funzione e non in base al fatto se quella funzione è implementata o no.

Ergo, ci sono sicuramente dei punti in comune in cui si può dire "qui l'iPhone è meglio" (o viceversa), senza incappare nel "ma dipende che utente sei".

E volendo aggiungere un'altra dimensione importante alla discussione... ho un pregiudizio che reputo molto fondato: la maggior parte delle persone che critica l'iPhone o un dispositivo con Android... non li ha mai provati DAVVERO entrambi, ma vive di sentito dire. Frasi come "l'iPhone è un sistema chiuso" sono sulla bocca di tutti, ma nessuno ne sa veramente il significato. Anche tipo "Android è più leggero, più libero" sono un leit motiv che si ripete e diventa tantra.

Per questo apprezzo molto l'impostazione di Darsch, che chiede umilmente lumi all'altra sponda, senza pretendere di conoscere già tutto di Android.

Riassumendo: con l'approccio "ognuno ha i suoi gusti" si fanno pochi passi avanti, perché è in parte vero, ma in parte supercazzolaro. E penso che a Darsch interessino gli aspetti in cui si possa fare un confronto onesto. :-)
_ Commento di MaDdi3 _ profilo homepage
_ scritto il 14.10.2011 alle ore 10:24
> c'è qualche cellulare in particolare che puoi consigliare per la
> gestione delle e-mail?

Si.
Blackberry bold.
E' completamente un altro pianeta. Ma completamente.

Ma per me non va bene, perche' l'uso grosso che faccio del cellulare e', nell'ordine
# agenda
# chat
# navigatore satellitare - google latitude
# leggere i feed mentre sono in treno
# ascoltare musica (poco, mi dimentico sempre le cuffie in giro)

E i widget per l'agenda del Sense sono, per me, una spanna sopra alla gestione iPhone. Questo dopo aver provato entrambi.

Notare che per telefonare praticamente non lo uso. Giusto per mia mamma.

La mia ragazza aveva necessita' leggermente diverse, nell'ordine:
# tastiera fisica
# twitter leggibile in maniera immediata
# gestione chat multiple (gtalk, skype ed msn)
# filmati
# musica
# navigatore

Il Desire Z le andava bene. Widget Sense per twitter, tastiera fisica, ottima risoluzione video, il client multichat le piace.
Per me lo Z e' troppo grosso e mi sembra di romperlo ogni volta che faccio slittare la tastiera (sono goffo, lo so, quindi evito :D)

Limitarsi a dire "bene o male tutti fanno le stesse cose" e' riduttivo. E' un po' come dire "che macchina prendo?" "mah, tanto e' uguale, tutte hanno 4 ruote, serve il carburante e devi rispettare il codice della strada".
Uno prende una opel corsa se deve stare per lo piu' in citta' per parcheggiare in maniera piu' agile ed avere piu' margine nel traffico, prendera' una delta o un'alfa se fa viaggi lunghi ed apprezza gli interni piu' curati, prendera' una golf se degli interni se ne sbatte meno rispetto ad un altro tipo di qualita' del motore e sensazioni di guida, punta alla auris ibrida se vuole avere il miglior bilanciamento tra design e rispetto dell'ambiente.
Questo non implica che la delta non funzioni in citta', che gli interni della golf faccian cagare a spruzzo o che una corsa versi merda concentrata nell'aria. Tutte fanno tutto. Dipende da cosa cerchi in una macchina.

Idem per il cellulare.

I cellulari fanno tutti piu' o meno le stesse cose, cambia solo il come. Vero. Ma ne fanno tante. E diverse. E in modi diversi. Quindi ci sono tante variabili e non e' semplice incastrare argomentazioni. Quello che posso una persona puo' offrire, umanamente e senza scrivere la piccola enciclopedia dello smartphone, e' la propria esperienza in merito e la mia l'ho scritta qui sopra :D

Riguardo la critica: io li ho provati. L'iPhone e' sicuramente un bell'oggetto. Ma non e' il meglio per cio' di cui ho bisogno (cfr lista sopra).

Per l'approccio "ognuno ha i suoi gusti", manchi il punto: quello che sto mettendo in evidenza e' che la componente oggettiva e' una parte relativamente piccola della valutazione di uno smartphone.
L'argomentazione di Darsch sul "io preferisco il processo centralizzato" a me non fa ne' caldo ne' freddo, perche' sono abbondantemente sovradimensionato sia come traffico disponibile settimanalmente (quindi che il cellulare faccia piu' traffico o meno per controllare le stesse cose poco mi cale) che di batteria (si scarica solo se faccio un viaggio lungo usando il GPS, altrimenti non lo sento lamentarsi mai).
Di conseguenza:
# iPhone ottimizza quella parte? probabilmente si (osservazione oggettiva)
# a darsch interessa? evidentemente si
# a maddi interessa? evidentemente no

Il dato oggettivo, lo STESSO dato oggettivo, scevro delle necessita' dell'utente, non e' rilevante :D
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 14.10.2011 alle ore 10:47
@Ranium

Sì, già un po' più chiaro, però ad esempio io potrei dirti che per le necessità che mi hai elencato (in base alla mia esperienza) un iPhone fa tutte quelle cose più che egregiamente. Per alcune cose avrai bisogni di App, chiaro, ma l'iPhone funziona così. E il punto era proprio, "perché se io e te abbiamo le stesse priorità (e dato il tuo elenco, pare così!), tu ti trovi bene con il tuo smartphone e io con il mio?". Ci sarà una parte comune che può essere discussa?

Provo a fare un esempio: la lettura dei feed. Sull'iPhone ci sono centinaia di applicazioni che svolgono questo compito nei più svariati modi e difficilmente mi pare possibile che un altro dispositivo possa avere una gestione migliore dei feed, dato che puoi leggerli come elenco classico, per immagini, come brainstorming e davvero tanti altri modi. Ma questo lo dico perché non conosco la gestione dei feed del tuo smartphone e di tutti gli altri, o di Android in generale.

Se tu o qualcun'altro mi dicesse, "guarda, su Android la gestione dei feed è x,y,z", potrei dire "figo, +1 per Android!". Oppure "fregasega! L'iPhone lo fa meglio perché x²,y²,z²".

Ecco, una cosa del genere. Forse sarebbe meglio dividere proprio in categorie i fattori da analizzare, per poter fare un confronto costruttivo :-)

P.S.
Tipo... la gestione delle foto su iPhone è peeeeeessima!
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 14.10.2011 alle ore 10:53
@MaDdi3 - beh per gli intenti del post quel dato invece è rilevante eccome, miravo proprio a discutere di quel tipo di caratteristiche. anche perché non si sa mai: fatte le dovute valutazioni, io tendo sempre a preferire prodotti che integrano soluzioni migliori oggettivamente anche se non prevedo di usarle nell'immediato, perché magari in futuro le cose cambieranno e mi potrebbe far comodo quella miglioria. :)
_ Commento di JoJo _ profilo homepage
_ scritto il 19.10.2011 alle ore 11:06
Perché parlare sempre e solo di HW e SW? Vediamo anche un confronto di altro tipo http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=elKxgsrJFhw ;-)
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 21.10.2011 alle ore 18:50
@JoJo - eh lo so... gli iPhone 4 e 4S sono piuttosto fragili... :(
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 31.10.2011 alle ore 16:46
Rispondo qui ad un mio follower (@Sky1977) che su Twitter mi ha amorevolmente dedicato questa immagine: http://francescorosati.tumblr.com/#12161306075

A parte il fatto che si sta paraganonando il modello di punta della Samsung con un telefono uscito 10 mesi prima, ma vabbeh, trattiamo i vari punti uno per uno alla luce anche del nuovo aggiornamento del Sistema Operativo.

- Widgets: con iOS 5 ci sono. Sono inseriti nell'area di notifica, che appare a comando (basta uno slide dall'alto al basso) e nella lockscreen. Ogni app potrà avere, volendo, il suo corrispettivo in widget.

- Flash: evabbeh, qui c'è davvero poco da fare. :D Ma non la ritengo una mancanza grave. Anzi. Da programmatore web sono un fan di HTML5. ;)

- Wireless sync: con iOS 5 c'è. iCloud è davvero ben fatto, e oltre a permetterti di fare backup, aggiornamenti di app e sistema operativo e sincronizzazioni varie senza dover collegare il telefono al PC (niente più iTunes!), ti consente di configurare la condivisione di contenuti a scelta tra tutti i dispositivi Apple in possesso.

- Homescreen personalizzabile: non ho ben capito in che senso, ma è vero, su iPhone non viene offerto un enorme grado di personalizzazione della homescreen. Vorrà dire che faremo a meno degli sfondi animati. ;)

- Social client integrati: con iOS 5 Twitter è completamente integrato nel sistema.

- supporto DLNA: nada. Tuttavia sono un po' ignorante in materia, lo ammetto. °_°

- Gorilla glass: qui non ho ben capito sinceramente, visto che sia iPhone che Galaxy montano la stessa identica tipologia di vetro.

- Drag, drop and play: non ho ben capito a cosa si fa riferimento, ma è indubbio che l'esperienza su iPhone sia quanto mai semplice e intuitiva. Ad ogni modo attendo delucidazioni.

- Registrazione video Full HD: su 4S c'è. ;)

- HDSPA: su 4S c'è. ;)

- True multitsaking: secondo me la soluzione multitasking e notifiche di Apple è migliore, i motivi sono spiegati nel post qui sopra, se hai la pazienza di leggerli.

- Radio FM: non c'è, ma credo che vada molto a gusti personali. Io per esempio ascolto solo radio su Internet, quindi non ho problemi. :)
_ Commento di Sky1977 _
_ scritto il 31.10.2011 alle ore 16:59
2 cose solamente perchè non voglio assolutamente esser polemico e mi diverto un sacco a fare l'Androidiano contro l'Appolista con te:
1) sembra che in ogni caso 2 cose in più un telefono di 6 mesi fa le abbia...
2) Quasi tutte queste cose le trovi anche su uno ZTE da 80 euro ;)

Questo punto due mi esalta particolarmente... sarò mica troppo comunista?
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 31.10.2011 alle ore 17:02
@Sky1977 - ma figurati, niente polemiche, anche io mi diverto a rispondere agli androidiani, sebbene non sia neanche lontanamente un fanatico Apple (tutt'altro). :P

Guarda, sul prezzo proprio non c'è molto da dire, ma come qualità costruttiva, materiali ed esperienza in generale, secondo me valgono ogni centesimo che costano. :)

Beh sì, 2 cose tra cui Flash (abbastanza inutile, dai :P)... :D
_ Commento di fizban _
_ scritto il 13.02.2012 alle ore 18:03
La domanda che faccio io a chi usa Iphone è: avete mai provato ad usare android per qualche giorno?
A lavoro da me ci sono (c'erano) fan di apple che hanno tutto il possedibile di apple (tablet, iphone, minimac, mac pro, etc). 4s compreso.
Hanno avuto la possibilità di iniziare ad usare un Galaxy. All'inizio erano scettici, ora sono diventati Androidiani convinti (non rinnegando ovviamente che la Apple fa ottimi prodotti).
_ Commento di jasmines _ profilo
_ scritto il 14.02.2012 alle ore 11:41
La robustezza e l'affidabilità dell'hardware di Apple non si discute.
Un mio collega compra un iMac pagandolo il doppio del pari-prestazioni PC, per poi metterci sopra Windows 7. Tiene il computer il doppio del tempo rispetto a chi compra PC, perché tanto per fare un esempio la batteria regge più del doppio e l'hardware è di altissima qualità. In pratica i suoi colleghi PC-iani acquistano nello stesso periodo due macchine, pagando complessivamente la stessa cifra e trovandosi mediamente con una macchina più all'avanguardia.

Detto questo circa l'hardware, sul software non posso dire molto dal momento che non conosco iOS, MacOS, ecc.
Però sto usando Android da poco e fino ad ora mi sta dando delle soddisfazioni enormi... Vi farò sapere:)
_ Commento di jasmines _ profilo
_ scritto il 15.02.2012 alle ore 15:09
Trovato ora... non per fare polemica, ma mi ha divertito troppo:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=6h5JSojJN3Y

:)
_ Commento di Sardopower _ profilo
_ scritto il 15.02.2012 alle ore 17:42
Affidabilità,semplicità,valore nel tempo,dimensioni e anche modalità di pagamento mi hanno portato a scegliere l'iphone 4s al posto sel galaxy s2
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 21.02.2012 alle ore 18:37
@fizban - sì, io conosco abbastanza bene Android, ma per le mie esigenze continuo a preferire una filosofia più chiusa ma robusta e affidabile. :)

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 39 ospiti
Ultimi utenti registrati: NinjiaKidd, Lucapietro, andinar, Damiano, Susi
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.541.964
Post totali: 1281
Commenti totali: 6883
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0