doc Di sobrie parate
_ scritto il 30.05.2012 alle ore 13:57 _ 1493 letture
Sono abbastanza d'accordo nel definire assurda - per usare un termine garbato - la necessità di celebrare la Festa della Repubblica Italiana con una parata militare. Per quanto comprenda che sia una tradizione legata all'orgoglio nazionale di aver istituito la forma di governo attuale a seguito della caduta del fascismo, e per quanto la stessa deposizione della corona d'alloro serva a commemorare chi in quella guerra ha perso la vita, trovo che lasciar sfilare forze armate - per definizione "dispensatrici di morte" - non sia un buon messaggio da dare, e non lo sia mai stato. Non lo è soprattutto perché l'Italia dovrebbe ripudiare la guerra, e una parata militare potrebbe invece sortire l'effetto di celebrare il lato sbagliato di tutta la faccenda, perché la guerra non è mai una cosa bella, anche se ci dicono che a volte è necessaria.

Trovo invece demenziale che qualcuno pensi sul serio di poter annullare la parata per destinare tutti i fondi alle zone terremotate. Come se l'organizzazione di un evento gigantesco come questo comportasse solo spese all'ultimo secondo. Fatevene una ragione: la grandissima parte di quei soldi sono già stati spesi e incassati da fornitori di servizi, mezzi e uomini che avranno stipulato contratti e ordini di fornitura ormai da mesi. Di quei 2,6 milioni di Euro è rimasto poco o niente.

Se proprio non volete che si celebri la parata, perché la reputate uno spreco di risorse e una mancanza di sensibilità nei confronti di chi sta vivendo un dramma in queste ore, non credete che sarebbe molto più sensato chiedere di impiegare nelle zone terremotate tutte le forze armate, di polizia e i vari corpi che dovrebbero sfilare?

O per caso siete tra quelli che sono soliti immergersi in belanti crociate conformiste il cui massimo grado di partecipazione e impegno è la pressione del tasto "retweet" e l'inserimento - a loro discrezione - di qualche sinonimo di "indignato" o "scandaloso"?
Come dire: oggi per protesta rinuncio al mio piatto di spaghetti alla carbonara, ma domani, per compensare, porzione doppia. E gli altri si fottano, a prescindere.
Darsch
_ chiavi di lettura:società, guerra, terremoto

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 30.05.2012 alle ore 14:24
Hai ragione: pure io ieri ho retwittato quella stronzata, nel flusso di casino in cui ero immerso. Il fatto è che Gabrielli ha detto che l'esercito non è né attrezzato né addestrato per questo tipo di interventi... turf war?
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 30.05.2012 alle ore 14:45
@Il_Gobb - Figurati se mi riferivo a chi come te la testa la usa sempre e comunque. :)
Probabilmente è vero, non sono attrezzati, ma credo che una mano possano darla in molti ambiti. Ad ogni modo intendevo dire che vanno benissimo proposte del genere, ma che siano coerenti, fattibili e realistiche. :)
_ Commento di sanzo77 _ profilo
_ scritto il 30.05.2012 alle ore 16:09
sono d'accordo a metà :-)
Sicuramente molti soldi sono stati già spesi, ma molti, tra cui quelli di dispiegare forze dell'ordine per sorvegliare la manifestazione, pulizie finali, deviazione del traffico e sicuramente qualcos'altro si possono risparmiare.
Ma fondamentalmente è equivalente al discorso "è inutile chiedere che i parlamentari si riducano lo stipendio perchè non è con quello che si risolve la crisi"... ovvero quello che si sta chiedendo a gran voce da quando Monti è entrato in carica è un SEGNALE!!
E il segnale deve significare "non ci preoccupiamo solo di mettervi le mani nelle tasche, ma come vedete facciamo economia anche noi (e con noi intendo tutta la compagine che gestisce il nostro stato).
Infine dico: non è che servisse il terremoto in Emilia perchè fosse lecito e auspicabile rinunciare alla parata del 2 Giugno... si poteva decidere di risparmiare anche a prescindere visto il momento... ma visto che c'è stato anche questo evento la cosa stride ancora di più...
i miei 2 cent eh ;-)
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 30.05.2012 alle ore 17:57
Sarà che io ai segnali ho smesso di credere da un po'... ;)

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 66 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.411.953
Post totali: 1266
Commenti totali: 6867
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0