_ chiavi di lettura:economia, evasione fiscale, società

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 22.06.2012 alle ore 14:48
Innanzi tutto io non abolieri le monete, ma solo le banconote. Un taglio così piccolo è difficile che possa essere falsificato in modo massivo (soprattutto non sarebbe conveniente), rimarrebbe la comodità per le spese molto piccole ma al tempo stesso ti costringerebbe a usare il POS per spese medio-grandi.

La questione della privacy io la liquiderei con la semplice affermazione che se non hai nulla da nascondere non dovresti preoccuparti di essere controllato. Fermo restando, tra l'altro, che in questo tipo di controlli non è che c'è il tizio dietro il computer che si fa gli affari tuoi e controlla a mano tutte le voci del tuo estratto conto. Semplicemente ci sono degli alert che scattano in determinate situazioni "sospette" e anche in seguito a controlli incrociati, per esempio con la propria fascia di reddito, o con i beni posseduti. Se uno che ha una casa in affitto, una Panda in garage e negli ultimi 30 anni ha percepito 1000 Euro di stipendio al mese, improvvisamente movimenta cifre a 5 o 6 zeri, qualcosa di strano c'è, e quindi scatta il controllo. Mi sembra una cosa abbastanza normale.

Quelli che dicono "sì certo, diamo ancora più potere allo Stato" sono gli stessi che dubitano sempre anche dell'aria che respirano. L'Italia è un paese sgangherato quanto vi pare, ma se dobbiamo anche dubitare dello sesso Stato in cui viviamo, tanto vale fare le valigie e andarsene. Se il risultato è un abbassamento notevole dell'evasione fiscale, della corruzione e dell'estorsione, sono tranquillamente disposto a concedere allo Stato un ulteriore strumento di "controllo" su noi cittadini.

Si obietta anche che il POS ha costi di transazione molto alti. Certo, ma questo succede adesso, perché questo tipo di pagamento non è così tanto diffuso. Un paese che basa la sua economia su pagamenti elettronici, potrà garantire senza dubbio ai suoi cittadini costi di gestione molto bassi o nulli, offrendo al contempo tipologie di conti correnti (molto semplici, senza troppi fronzoli) a costo zero e assistenza alle fasce più anziane (che potrebbero incontrare difficoltà iniziali).

A quelli che si accaniscono sul fatto che il POS necessiti di una connessione di rete e che quindi in Italia è semplice utopia, ricordo che i POS funzionano perfettamente anche con una semplice linea telefonica (sia fissa sia mobile), sono solo un po' più lenti, perché di fatto ad ogni transazione instaurano un collegamento analogico tramite modem.

E' vero che anche adesso ricettatori, strozzini, spacciatori, magnaccia e compagnia si sono evoluti e utilizzano metodi "2.0" per le loro attività, ma sono comunque metodi tracciabili che in un sistema organizzato e ben strutturato, rappresentano senz'altro un ostacolo.

O magari non è neanche necessario abolirla completamente la cartamoneta, ma rendere estremamente più conveniente e comodo l'utilizzo del POS (come avviene in moltissimi paesi europei decisamente più evoluti del nostro)...

O, ancora, si può ricorrere a metodi elettronici di altra fattura, come quello proposto in questo articolo e che solleva numerose interessanti implicazioni: http://salviamolitalia.com/2011/11/14/lettera-ufficiale/
_ Commento di JoJo _ profilo homepage
_ scritto il 22.06.2012 alle ore 15:10
Bancomat "contactless", basta avvicinarlo al POS per pagare fino a 20€ senza inserire il PIN, oltre serve. Via le banconote/monete, è anni che lo dico.
_ Commento di Zandalus _ profilo
_ scritto il 26.06.2012 alle ore 14:35
Infatti, non possiamo assolutamente dubitare "dello sesso"! :D

Son anche io favorevolissimo nell'abolire la moneta, e non vedo l'ora che inizieremo ad evolverci in questo senso.



"O magari non è neanche necessario abolirla completamente la cartamoneta, ma rendere estremamente più conveniente e comodo l'utilizzo del POS (come avviene in moltissimi paesi europei decisamente più evoluti del nostro)..."

Esattamente, io quando son stato in Inghilterra pagavo sempre e solo con il bancomat... Dal cappuccino alla felpa.

Qua se vai in un bar e provi a pagare con il bancomat non ce l'hanno nemmeno il POS e ti danno del pazzo.



"Si obietta anche che il POS ha costi di transazione molto alti. Certo, ma questo succede adesso, perché questo tipo di pagamento non è così tanto diffuso. Un paese che basa la sua economia su pagamenti elettronici, potrà garantire senza dubbio ai suoi cittadini costi di gestione molto bassi o nulli, offrendo al contempo tipologie di conti correnti (molto semplici, senza troppi fronzoli) a costo zero e assistenza alle fasce più anziane (che potrebbero incontrare difficoltà iniziali)."
Già, in Italia essendo molto meno diffuso ha costi per l'esercente molto più alti rispetto ad altre nazioni europee. Sarebbe ora di iniziare a fare delle riforme per garantire prezzi più bassi per il venditore in modo da agevolarne la diffusione.

Inoltre in America ed in Inghilterra stanno nascendo un sacco di App che ti permettono di prenotare e pagare nei negozi fisici direttamente tramite l'app!

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 26 ospiti
Ultimi utenti registrati: cri71, Renato1969, NinjiaKidd, Lucapietro, andinar
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.728.047
Post totali: 1297
Commenti totali: 6891
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0