doc Bombe atomiche sotto il cuscino...
_ scritto il 23.06.2008 alle ore 10:09 _ 990 letture
Lo sapevate che nel nostro Bel Paese, precisamente a Ghedi Torre e Aviano, abbiamo "in magazzino" una novantina di testate nucleari americane? E lo sapevate che la maggior parte dei siti europei utilizzati per lo "stoccaggio" di armi nucleari non rispettano gli standard di sicurezza del Dipartimento della Difesa statunitense? Beh, ora lo sapete.

A dirlo è un rapporto ufficiale dell'U.S.Air Force pubblicato in un post del 19 giugno scorso sul blog della FAS (Federation of American Scientists).

Leggendo attentamente si scoprono problemi nei vari siti per quanto concerne il personale, le strutture di supporto, le recinzioni, l'illuminazione, i sistemi di sicurezza e l'equipaggiamento. Senza contare che a guardia di queste strutture ci sono soldati di leva, con pochissima esperienza.

Ci rendiamo conto di cosa vorrebbe dire un attentato a questi due siti? Ve lo dico io: un terzo dell'Italia verrebbe cancellata. Ma che cavolo ci stanno a fare quelle testate lassù? E se proprio ci devono stare, per qualche oscura ragione a noi incomprensibile, perché i siti dove sono situate non vengono protetti a dovere? Avrà un po' ragione il solito Beppe a chiedersi cosa ci facciamo ancora in Afghanistan e perché nessuno considera questa situazione un'emergenza? ...

Evabbeh ... continuiamo così...
Darsch
_ chiavi di lettura:sicurezza, nucleare

_ potrebbero interessarti


commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 16 ospiti
Utenti più attivi del mese: Ryo (3), JoJo (2), Il_cusu (1)
Ultimi utenti registrati: elenina75, babyzilla, antonella, La_Ele, Angela1938
Visite univoche ai post da dic. 2007: 2.316.735
Post totali: 1142
Commenti totali: 6688
© darsch.it [2007-2014] _ Powered by Tribe Studio.

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0