doc Steam Early Access - e tutto il lavoro glielo facciamo noi!
_ scritto il 22.03.2013 alle ore 15:26 _ 1871 letture
img

Steam ha da poco aperto un nuovo servizio, denominato "Early Access", che consente ai giocatori di acquistare versioni alfa dei giochi che devono ancora uscire, gratuitamente o a prezzi molto inferiori rispetto al prodotto finale (in questo caso garandendogli una copia della versione finita del gioco).
Dai commenti che leggo in giro vedo già la gente che si strappa i capelli e afferma che è un'iniziativa lodevole che, oltre a rappresentare un notevole risparmio economico, avvicina il giocatore alle fasi di sviluppo del gioco, consentendogli di segnalare bug o errori e di comunicare suggerimenti e idee direttamente agli sviluppatori.

Forse però ci stiamo dimenticando di un piccolo particolare: quella del tester è una figura professionale vera e propria, stipendiata dalla software house per un compito preciso. Solo io ho l'impressione che in questo modo ci sarà gente che svolgerà un lavoro che dovrebbe essere la software house a commissionare? E' sbagliato, secondo me, considerare solo la mera questione del risparmio sul videogioco finale o della possibilità di vederlo in anteprima: il tempo che spenderete in fase di test non è qualitativamente paragonabile a quello che spendereste sul gioco finito, perché il gioco non sarà completo e in più sarete impegnati nella caccia al bug, o nella ricerca di suggerimenti da inviare allo sviluppatore per migliorare quel particolare aspetto. Senza contare il fatto che passerete uno, due, tre mesi a giocare ad un titolo per poi dover ricominciare da zero alla sua uscita sul mercato. Ognuno è libero di spendere il proprio tempo come meglio crede, e ci mancherebbe altro, ma alla fine quanto pensate di godervelo?

Per i titoli proposti ad un prezzo inferiore qualcuno ha proposto di acquistare il gioco con Early Access e poi lasciarlo lì in attesa, senza partecipare effettivamente al processo di testing, e quindi utilizzare il servizio come una sorta di "pre-ordine a prezzo scontato". Dubito però che ve lo lascino fare, perché altrimenti chiunque potrebbe approfittarne e i guadagni sulla versione completa calerebbero drasticamente. Magari alcuni sviluppatori inseriranno un numero chiuso con controllo sul flusso di giocatori in base a quanti stanno partecipando attivamente, altri invece controlleranno se l'utente sta effettivamente contribuendo o meno.

Io mi sono sempre tenuto a debita distanza dalle versioni beta proprio perché non concepisco la smania di sprecare il proprio tempo su un gioco incompleto e malfunzionante, figuriamoci poi se parliamo dell'alfa, che è uno stadio ancora precedente. Mi sembra solo una mossa molto furba per risparmiare risorse e denaro. Voi che ne pensate?
Darsch
_ chiavi di lettura:videogiochi, pc, lavoro

_ potrebbero interessarti

_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 22.03.2013 alle ore 16:21
In parte condivido, ma con qualche appunto. Da quanto mi pare d'aver capito, queste versioni Early Access riguardano soprattutto il mercato indie, dove avere una forte comunità disposta a finanziare può fare la differenza tra un bel gioco e un cattivo gioco. In quei casi trovo che l'aiuto di beta-testing può essere lecito, barattato comunque per uno sconto, perché spesso sono giochi realizzati da team di anche solo un paio di persone. In questo modo il giocatore che ha voglia di accedere preventivamente al gioco, può in qualche modo contribuire alla realizzazione del gioco stesso. C'è chi è attirato da questa scelta.

Riguardo alle beta... beh, quelle invece le vedo utili per decidere se acquistare il gioco completo o meno :D
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 22.03.2013 alle ore 16:28
@albyok - Beh, sì, se parliamo di giochi Indie, che generalmente sono realizzati da gruppi molto ristretti di sviluppatori, può avere un suo senso in effetti. Ma per esempio attualmente è già disponibile l'Early Access per Arma III a 25€, un progetto sicuramente ad un livello diverso.

Per quanto riguarda le beta, non sono d'accordo: quello che giochi non è secondo me riconducibile al titolo finale, in genere è incompleto, pieno di bug e con funzionalità ristrette (o ancora da implementare). Personalmente non valuterei mai un gioco dalla beta, preferisco la demo e le recensioni/video-recensioni online. :)
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 22.03.2013 alle ore 16:32
@darsch: Sicuramente va visto caso caso. Se mi togli 5€ per un Early Access in versione pre-alpha è una cosa, se mi fai pagare il 25% per una versione semi-definitiva...

E riguardo alle beta... boh, anche lì dipende. A parte che di certi giochi la demo non esiste (vedi Simcity), a me basta poco per sapere se un gioco lo vorrò acquistare o no (rivedi Simcity). Ma come sempre... dipende da tanti fattori.

L'importante è una cosa sola, ovvero che questa sia solamente un'opzione in più. Della serie, c'è l'Early Access, se non lo vuoi, te ne sbatti. Fosse così, dovrebbe essere impossibile lamentarsene. Se l'introduzione di questo servizio comporta profondi cambiamenti per chi "semplicemente" vuole pagare completamente per un gioco completo, beh, allora sì, possiamo discuterne anche più approfonditamente.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 22.03.2013 alle ore 16:40
@albyok - No, non credo che cambi nulla per chi è interessato al solo gioco completo. Il punto è che non mi piace la filosofia alla base: facciamo fare il testing agli utenti sventolandogli lo specchietto per le allodole del prezzo vantaggioso, e noi ci risparmiamo un pacco di soldi (e anche di tempo, vista quantità di giocatori che sicuramente lo acquisteranno). Boh...

Comunque il discorso era principalmente rivolto alle versioni alfa. Il beta-testing c'è sempre stato, e non ci ho mai trovato nulla di male: semplicemente a me non piace, quindi non me lo sono mai filato. In quel caso l'alfa-testing (che è quello più delicato) è già stato fatto da personale competente e opportunamente retribuito, mentre con l'Early Access sarebbe l'utente finale a farlo. Se c'è gente disposta, buon per la software house ha trovato qualche pollo da spennare...

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 23 ospiti
Utenti più attivi del mese: albyok (2), Il_Gobb (2), Ryo (1)
Ultimi utenti registrati: elenina75, babyzilla, antonella, La_Ele, Angela1938
Visite univoche ai post da dic. 2007: 2.233.563
Post totali: 1134
Commenti totali: 6677
© darsch.it [2007-2014] _ Powered by Tribe Studio.

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0