doc Ebbene sì, mi piacciono praticamente tutti i libri che leggo!
_ scritto il 25.05.2013 alle ore 11:11 _ 4068 letture
img

Molto spesso persone e amici che leggono le mie recensioni letterarie si meravigliano e mi chiedono: "Ma possibile che ti piacciono tutti i libri che leggi?". Io generalmente lo prendo sempre come un complimento, perché la questione è molto semplice: nell'arco della vita una persona può sperare di leggere una quantità di libri enormemente più bassa se rapportata all'offerta generale. Inoltre col progredire dell'età aumentano gli impegni lavorativi e familiari, e il tempo di leggere è sempre meno, dunque è assolutamente necessaria - a mio giudizio - un'operazione di certosina scelta di quello che si vuole sottoporre ai propri bulbi oculari. Non so come la pensiate voi, ma a me non va di perdere tempo leggendo qualcosa che già in partenza mi convinceva poco, quindi cerco sempre di selezionare le mie letture in base a criteri molto rigidi, e il risultato è che il metodo, a quanto pare, funziona alla grande, visto che raramente mi sono ritrovato a leggere qualcosa di veramente pessimo.

Passaparola, consigli di amici o semplice fiducia nei confronti di un certo autore, sono solo alcuni dei motivi che mi spingono a inserire un libro nella mia - sempre troppo lunga, nonostante tutto - pila di lettura sul Kindle, ma prima di farlo mi documento su Internet leggendo recensioni e commenti per capire, in modo preliminare, se ne vale davvero la pena. Nel caso di un romanzo o un trattato di un autore che già conosco e apprezzo, il discorso è un po' diverso: se l'autore mi piace, è piuttosto difficile che possa scrivere qualcosa in grado di deludermi a tal punto da ritenere quella lettura una totale perdita di tempo. Fino ad ora, su una scala da 1 a 5, un libro di un autore apprezzato che mi ha deluso non è mai sceso sotto il 3, quindi in ogni caso piuttosto accettabile.

E voi utilizzate qualche criterio particolare per scegliere le vostre letture, ed evitare quindi brutte sorprese, o semplicemente leggete tutto quello che vi stuzzica senza frapporre filtri?
Darsch
_ chiavi di lettura:libri

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 25.05.2013 alle ore 11:43
Uso la stessa strategia.
Qualche anno fa decisi di darmi alla HARD SF, orientandomi sugli originali anglosassoni perché qui:
1) di solito li traduce Mondadori su Urania, e Urania TAGLIA tra il 10 e il 20% di ogni romanzo che pubblica;
2) molti autori eccezionali (tipo Baxter o Stanley Robinson) qui non li caga nessuno e io devo aspettare ANNI per leggere qualcosa di loro in Italiano.

Quindi mi sono servito di recensioni, listoni di testi (i gruppi di aNobii sono stati preziosissimi in questo), la serie storica di vincitori e piazzati ai premi Hugo e Nebula e certosine ricerche su Wikipedia. Risultato? Da quattro anni non leggo un libro demmerda :D
_ Commento di Ryo _ profilo homepage
_ scritto il 25.05.2013 alle ore 15:53
Aiuta anche interrompere la lettura quando ti accorgi che il libro non piace :D
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 25.05.2013 alle ore 18:07
@Ryo - Eh no! Se inizio un libro devo finirlo... che sei matto? °_°
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 26.05.2013 alle ore 17:23
@Il_Gobb - Baxter, sbav... °_° Devo decidermi a iniziare...
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 27.05.2013 alle ore 16:44
@Darsch: Stessa cosa per me e praticamente stesso metodo! Uno dei libri che più mi ha deluso nella mia carriera di lettore... mi è stato regalato! Un po' di tempo fa ho pure scritto un articolo sul blog riguardo all'eccessiva quantità di libri e la necessaria forma di autodifesa che consiste nell'applicazione di criteri di selezioni rigidi. Non è snobbismo, ma davvero, può sembrare un eufemismo, ma la vita è davvero troppo corta per leggere libri di cacca.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 27.05.2013 alle ore 17:56
@albyok - Vero, me lo ricordo il post! Linka linka! ^_^
_ Commento di albyok _ profilo homepage
_ scritto il 27.05.2013 alle ore 20:19
@darsch: Ecco qua

http://albyok.altervista.org/pensoscrivo/ogni-scrittore-e-bello-a-mamma-soja/

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 58 ospiti
Utenti più attivi del mese: Damiano (4)
Ultimi utenti registrati: Damiano, andre, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.276.630
Post totali: 1236
Commenti totali: 6859
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0