doc Next-gen? No grazie, torno PCista
_ scritto il 18.12.2013 alle ore 12:27 _ 2589 letture
img

Ebbene sì: dopo 7 anni di onorata carriera da "consolaro" (se si esclude una manciata di titoli per PC, tra cui World of Warcraft), torno ufficialmente ad essere PCista al 100%.

La motivazione è piuttosto semplice: sono rimasto profondamente deluso da questa nuova generazione di console, su diversi livelli. Innanzi tutto le caratteristiche hardware: da una macchina di nuova concezione mi aspetto un certo "effetto wow". Ricordo che quando sono uscite XBox 360 e PlayStation 3 nel lontano 2005, per l'epoca erano console in un certo senso rivoluzionarie: il processore della 360 è un piccolo gioiello e l'architettura PS3 idealmente e potenzialmente mostruosa, lo dimostra il fatto che ancora oggi continuano ad uscire titoli in grado di spingere di una tacca più avanti i limiti della old-gen (e di esempi ce ne sarebbero tanti, il più recente dei quali è GTA V). Le nuove XBox One e PlayStation 4 invece, pur essendo mirabilmente migrate verso un'architettura molto più vicina al mondo PC, nascono già piuttosto vecchie dal punto di vista delle prestazioni. La GPU di PS4 - che tra le due è la console più potente - ha una capacità di elaborazione pari ad una scheda di fascia bassa per PC. Non pretendevo certo miracoli né costose e dispendiose architetture custom, ma l'impressione è che per contenere i costi si sia prodotta una macchina indirizzata alla massa piuttosto che all'appassionato di videogiochi. E lo dimostra efficacemente il fatto che XBox One sia votata alla multimedialità e all'esperienza a tutto tondo in un modo così marcato - ti costringe anche a comprare il Kinect - che più che una console la definirei "un multimedia center col quale si può anche giocare". E' vero che le vere potenzialità di queste macchine si vedranno col passare dei prossimi mesi, ma non mi aspetto una curva di miglioramento così marcata com'è stata quella della precedente generazione, proprio perché gli sviluppatori avranno già da subito dimestichezza con le nuove console, visto che sono piuttosto vicine ad un mondo a loro familiare (quello dei PC). La scorsa settimana ho avuto modo di giocare a Killzone: Shadow Fall su PS4 (titolo in esclusiva) e devo dire che il miglioramento rispetto alla old-gen c'è, ma non è assolutamente paragonabile a quello che si vedrebbe su un PC di fascia anche solo media - un PC di fascia alta è, come sempre, lontano anni luce, anche perché è in grado di lavorare agevolmente a risoluzioni molto più alte.

Secondo il mio parere, quindi, è molto più conveniente spendere 5-600 Euro (quindi un centinaio di Euro in più rispetto a XBox One e PS4) per un buon PC, prima di tutto perché ci fai molte più cose (a chi non serve un PC in casa al giorno d'oggi?), ma soprattutto perché a distanza di qualche anno potrà essere aggiornato con una spesa relativamente bassa per avere un sistema al passo coi tempi, mentre le console sono destinate a rimanere per sempre cristallizzate nelle loro configurazioni.
Sia chiaro: questo discorso è sempre stato valido, indipendentemente dalla console, ma questa volta è venuta a mancare quella appetibilità che poteva comunque convincerti a comprarne una e a sentirti felice dell'acquisto (com'è stato ad esempio per la scorsa generazione).

Poi c'è il discorso del prezzo dei titoli e delle filosofie di vendita. Personalmente non ce la faccio più a pagare un gioco 70€ e a regalare soldi a GameStop - o impazzire tra le aste eBay - per riuscire a racimolare qualche decina di Euro di risparmio. E non ce la faccio più a farmi prendere in giro da un modello di business che non applica neanche 1 centesimo di sconto ai prodotti venduti dal market digitale (che quindi non puoi rivendere) e che si ostina a tenere il prezzo di vendita originale dopo anni e anni, senza il minimo accenno a sconti o promozioni. Per non parlare dell'obbligo dell'abbonamento mensile per poter giocare in multiplayer (altro balzello che non ho mai sopportato). Da quando esiste Steam ho sempre visto di cattivo occhio il modello di vendita dei giochi su console, ma purtroppo mi sono dovuto adattare (facendo spesso dei sacrifici) perché ero genuinamente appassionato di quel genere di videogaming.

Ma adesso basta, torno al PC. Con una spesa nettamente inferiore al prezzo di una console next-gen ho aggiornato il mio PC con una scheda grafica AMD R9 280X (un piccolo mostro) - approfittando di un'offerta imperdibile che comprendeva anche Battlefield 4 - e altri 4GB di RAM. Non ho dovuto toccare altre componenti perché all'epoca dell'acquisto ho operato delle scelte piuttosto oculate e, nonostante ormai il processore e la scheda madre siano piuttosto datati (circa 2 anni e mezzo), vanno ancora più che bene e il potenziale collo di bottiglia che si potrebbe creare con un hardware più recente è ancora trascurabile.
Ora sono a posto per parecchio tempo e conto di risparmiare molti soldi grazie alle continue offerte di Steam e alla sua futura funzionalità di condivisione dei titoli tra amici.

Per almeno 1 anno il mio divano dovrà fare a meno delle nuove console, poi vedrò come si evolve il mercato (penso più che altro a esclusive imperdibili). In ogni caso, se dovessi scegliere, mi orienterei sicuramente su PS4.
Darsch
_ chiavi di lettura:pc, console, playstation 4, xbox one, videogiochi, intrattenimento, computer

_ potrebbero interessarti


_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 18.12.2013 alle ore 18:42
Bentornato! :)
_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 18.12.2013 alle ore 18:43
PS: hai visto lo SteamOS? Il mio abbandono completo di Winzozz è sempre più vicino O.o
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 19.12.2013 alle ore 01:36
@Il_Gobb - Grassie! ^___^

Sì l'ho sbirciato, non male davvero in effetti. Vediamo come si evolve. :P
_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 19.12.2013 alle ore 12:09
Tra l'altro concordo pienamente con la tua posizione: la Play 1 era "WOW!", ora abbiamo macchine che sono dei pc di fascia media. E sì, sono centri multimediali con cui si può anche giocare. Nel caso di Microsoft è decisamente più palese (esiste un filmato su Youtube che raccoglie tutte le volte in cui hanno nominato la TV all'E3 :D), ma anche la PS4 sta lì. A me un media center da salotto non serve a nulla, possiedo un televisore... ma davanti c'è un mazzo di fiori!
_ Commento di walikor _
_ scritto il 29.01.2014 alle ore 18:09
sempre stato pcista io...ho posseduto ps1,xbox,n64 e ps2 ma dal 2004 sempre usato il pc,e ultimamente sono ancora più contento,per me è l'unica piattaforma che sta innovando grazie al crowdfunding,all'oculus rift,a steamos,alle steam machine ecc....
la ps4 e la xbox one hanno solo fatto un upgrade grafico(già vecchio)e basta il resto è già visto...magari al livello di vendite è la migliore generazione,ma per me è la peggiore...
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 29.01.2014 alle ore 18:26
@walikor - Concordo con te, credo sia decisamente la peggior generazione di sempre. :)
_ Commento di Il_Gobb _ profilo homepage
_ scritto il 29.01.2014 alle ore 22:14
In relazione al fattore "wow"? Di sicuro. Se la PS3 mi faceva restare a bocca aperta con diversi giochi (mai posseduta, pc duro e puro) ora il fattore è "yawn": vedo grafica migliore da almeno due anni.
_ Commento di Darsch _ profilo
_ scritto il 29.01.2014 alle ore 23:26
Leggete qui, è illuminante http://www.eurogamer.it/articles/2014-01-27-digitalfoundry-df-tomb-raider-definitive-edition-face-off-analisi-tecnica

"Next-gen"... tze'...

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 27 ospiti
Ultimi utenti registrati: Lucapietro, andinar, Damiano, Susi, Aftaelle
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.450.715
Post totali: 1266
Commenti totali: 6868
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0