doc WALL-E
_ scritto il 28.10.2008 alle ore 16:15 _ 1894 letture
Mi risulta piuttosto difficile esprimere il livello di pura venerazione che nutro verso quei geni della Pixar. Perché? Perché ogni volta se ne escono con un capolavoro. Perché riescono a donare ai loro film profondità, poesia, bellezza e spontaneità come nessun altro riesce a fare. E la loro ultima fatica ne è l'ennesima conferma.

WALL-E è un film incredibilmente poetico, e la cosa più straordinaria è che riesce ad esserlo nonostante i protagonisti siano oggetti inanimati. La prima cosa che colpisce immediatamente lo spettatore è infatti la gestualità davvero fuori parametro dei personaggi. WALL-E non è altro che un piccolo robot preposto alla raccolta e allo stoccaggio dei rifiuti sulla terra. L'umanità si è ritrovata sommersa dalla spazzatura e ha deciso di abbandonare il pianeta, lasciare uno stuolo di robot a fare le pulizie e tornare una volta ripulito il tutto. WALL-E si ritrova quindi a fare lo stesso ripetitivo lavoro per 700 anni e, grazie ai vari oggetti che trova tra l'immondizia, sviluppa una sorta di personalità umana e nel corso del film fa sfoggio di una varietà di espressioni e comportamenti davvero spassosi.
La prima parte del film è interamente dedicata a lui, e già da sola varrebbe il prezzo del biglietto. L'arrivo di un inaspettato ospite fa definitivamente decollare il film, che si arricchisce di ulteriori personaggi e di una storia d'amore tenerissima.

Tecnicamente parlando anche questa volta la Pixar riesce ad attestarsi su standard qualitativi elevatissimi, compresa la fotografia che ho trovato incantevole. La storia è semplice e lineare, ma sempre ricca di momenti interessanti, e il film è cosparso di citazioni ad altri film e anche a tematiche molto attuali, come l'inquinamento o lo smaltimento dei rifiuti.

Caldamente consigliato a tutti, anche a chi, nonostante i ripetuti capolavori che abbiamo visto in questi ultimi anni, continua ad essere scettico nei confronti dei film d'animazione.

Ispirato.
Darsch
_ chiavi di lettura:pixar, animazione, cartoni, amore, recensioni

_ potrebbero interessarti

_ Commento di Zandalus _ profilo
_ scritto il 29.10.2008 alle ore 15:01
Come non quotarti...
WALL-E, come del resto tutti i lungometraggi della pixar, sono dei veri capolavori! Spesso anche solo il cortometraggio che mettono sempre prima del cartone vero e proprio vale il prezzo del biglietto!

Darshone, da grande posso andare a lavorare alla pixar? :P

darsch Risposta di Darsch
Eheheh, magari! Mi sa che è anche un bell'ambiente di lavoro, tra le altre cose! :P

Per quanto riguarda i cortometraggi ad inizio film, non posso che essere d'accordo con te! Sono assolutamente fantastici e sempre originali! Ma come cavolo fanno!?!?!? :D

commenta

_ Puoi inviare un commento libero oppure accedere o registrarti per avere un tuo profilo e sfruttare appieno le funzionalità del sito.

Inserisci le due parole nell'apposito spazio:
(registrandoti al sito non dovrai più inserirle)

Accedi al sito o registrati

TOP
Utenti online: 22 ospiti
Ultimi utenti registrati: andinar, Damiano, Susi, Aftaelle, Alex777
Visite univoche ai post da dic. 2007: 4.417.762
Post totali: 1266
Commenti totali: 6867
© darsch.it [2007-2017] _ Powered by Tribe Studio _ Cookie policy

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale o una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

I contenuti di questo blog sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia, ad eccezione dei box 'citazione' o dove diversamente specificato. I commenti degli utenti sono di loro esclusiva proprietà e responsabilità.
Creative Commons License RSS 2.0 Valid XHTML 1.0